INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Ad Avezzano arrivano gli ispettori ambientali

Sindaco Di Pangrazio: "Siamo uno dei pochi comuni in Italia ad aver messo in campo questa iniziativa"

Nove ispettori ambientali in azione sulle strade della città per vigilare e sanzionare chi non rispetta raccolta differenziata e ambiente. I dipendenti di Tekneko, società che si occupa del servizio di igiene urbana ad Avezzano, Valentino Carosi, Pietro Paolo Di Matteo, Edmundo Donsante, Raffaele Marianetti, Giovanni Mastrella, Tiziano Murzilli, Vittorio Pacifici, Roberto Panei, Matteo Sanna hanno giurato ieri mattina davanti al primo cittadino di Avezzano, Gianni Di Pangrazio, all’assessore all’Ambiente, Maria Teresa Colizza, e al presidente di Tekneko, Umberto Di Carlo, divenendo ispettori ambientali. Il loro compito sarà quello di verificare gli illeciti e di cercare, tra i rifiuti abbandonati, nei cestini gettacarte, tra i sacchi lasciati lungo le strade, eventuali elementi per sanzionare i cittadini irrispettosi.

“Siamo uno dei pochi comuni in Italia ad aver messo in campo questa iniziativa – ha commentato il sindaco Di Pangrazio – gli ispettori ambientali dei quali il Comune di Avezzano si è voluto dotare grazie alla collaborazione con Tekneko saranno occhi attenti e utilissimi. La differenziata ha raggiunto numeri importanti in città e questo è sintomo di buona amministrazione, della valenza del servizio, ma anche dell’attenzione dei cittadini. Sono certo che con il supporto degli ispettori verrà fatto un lavoro ancora più minuzioso con l’obiettivo di migliorare i controlli e la tutela dell’ambiente”.

Capiservizi, capisquadra e preposti di specifici settori diventati ispettori ambientali, dopo un corso organizzato in collaborazione con la polizia locale, avranno la possibilità di verificare le anomalie e siglare il verbale contro chi ha abbandonato un rifiuto o non ha effettuato una corretta differenziata. Il verbale sarà poi passato alla polizia locale che eleverà le sanzioni.

Avezzano nel 2022 ha raggiunto il 77% di raccolta differenziata – ha evidenziato Di Carl – solo per fare un esempio L’Aquila è arrivata al 39%. Stiamo concludendo il primo centro del riuso in città, una vera eccellenza, e abbiamo ogni giorno al lavoro 100 persone che dalle 4 del mattino raccolgono i rifiuti a 26mila utenti con la pioggia, con la neve o con il sole. Sono orgoglioso del loro lavoro e ancora di più lo sono degli ispettori ambientali, in poche città ci sono”.

Avezzano per tre anni consecutivi ha ottenuto il premio di Legambiente “Comuni ricicloni” e ha accolto nelle scuole della città iniziative volte a promuovere l’economia circolare e la differenziata. L’assessore Colizza si è detta molto soddisfatta dei nuovi ispettori “sarete pubblici ufficiali e avrete la possibilità di erogare sanzioni, allo stesso tempo però avrete un compito importante: promuovere l’educazione e il rispetto delle norme”. Presenti i consiglieri Maurizio Seritti, Antonio Del Boccio, Ignazio Iucci e il dirigente Massimo De Sanctis.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Cdm: via libera a Bilancio Regione e fondi Museo del Realismo

Sgarbi verso direzione artistica
Redazione IMN

Tutti pronti in Abruzzo all’arrivo del Napoli Calcio

Anche col nuovo posto di Polizia temporaneo nato proprio a Castel Di Sangro.
Redazione IMN

Sospiri incontra il Generale dell’Arma Paolo Aceto

Il Generale è subentrato al pari grado Carlo Cerrina
Redazione IMN