INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Amministrazione Avezzano contro la Asl

Di Berardino: "Nessuna risposta sulla nuova sede del centro vaccinale". Colizza: "Disagi all’ospedale per la mancanza di apparecchiatura e dispositivi"

Dirigenza Asl 1 muta e disinteressata alle problematiche, emergenziali e importanti, della sanità cittadina e della Marsica.

A sostenerlo sono il vice Sindaco di Avezzano, Domenico Di Berardino, e l’assessore comunale alla sanità, Mara Teresa Colizza.

«Nonostante le ripetute comunicazioni ufficiali da questa Amministrazione – dice il vice Sindaco di Avezzano Di Berardino – la Asl1, ovvero la sua dirigenza, nulla ci fa sapere relativamente alla nuova sede del centro vaccinale. Come noto – ribadisce Di Berardino – , l’attuale sede deve essere restituita al comune che procederà alla sua demolizione per costruire un moderno e funzionale nuovo asilo nido. Cosa sta aspettando la dirigenza Asl1 – prosegue Di Berardino – a comunicare al Comune di Avezzano le sue intenzioni? Sarebbe un obbligo non fosse altro che per mero rispetto istituzionale. Noi come Comune non fermeremo i nostri programmi. Per il bene della nostra collettività – conclude il vice Sindaco – non possiamo permetterci di perdere un finanziamento a fondo perduto, avuto grazie al Pnrr, di oltre 2,6 milioni di euro».

Ma i problemi sono anche di altra natura e coinvolgono direttamente la vita dei cittadini in uno degli aspetti più delicati: la salute.

«L’Ospedale di Avezzano è vittima di una situazione determinata dalla mancata fornitura di dispositivi e apparecchiature. Da almeno due anni – denuncia l’assessore Maria Teresa Colizza – le famiglie dei neonati debbono fare il viaggio fino a L’Aquila per poter eseguire l’esame dello screening uditivo, perché ad Avezzano l’apparecchiatura non è disponibile. Ma c’è anche da segnalare che da un anno manca l’elettromiografo, necessario per la diagnosi di patologie neuromuscolari, e anche per queste prestazioni importanti, avezzanesi e marsicani debbono recarsi e L’Aquila o a Sulmona. Inoltre non è disponibile il fibrolaringoscopio, apparecchiatura necessaria per effettuare la diagnosi di patologie della laringe.Sono tutte situazioni che la dirigenza Asl1 conosce perfettamente e da tempo e sulle quali non registriamo risposte, iniziative e men che meno soluzioni».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Intera classe della “Bindi” in quarantena per Covid

Un'intera classe della Scuola media "Bindi" di Silvi, in provincia di Teramo, oggi è stata posta in ...
Redazione IMN

Ambiente: L’Aquila terza città per aree verdi

Festa Natura laboratori e stand su raccolta differenziata
Redazione IMN

D’Eramo: “Fino ad ora 50 incontri tra la gente”

Il deputato uscente della Lega si dice pronto al rush finale. Comizio di Salvini il 14 settembre a ...
Redazione IMN