INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS

“Antropologica, Spose d’Abruzzo e Riti di Passaggio” nel Parco Sirente Velino

Proprio in questi giorni è partita la serie di appuntamenti nell'ambito dell'istituzione dell'inedito Premio

COMUNICATO STAMPA

 

Vento di novità nel Parco Sirente Velino, arriva l’inedito Premio Nazionale per la Storia del Costume d’Italia. Eventi ed incontri fino alla prossima estate: apre i battenti l’installazione multimediale inaugurata in questi giorni “Antropologica, Spose d’Abruzzo e Riti di Passaggio”.

Valorizzare e promuovere la conoscenza delle radici più autentiche dell’Abruzzo, questa la missione del Parco Sirente Velino, che lancia il Premio Nazionale per la Storia del Costume d’Italia, un’iniziativa che attraverso incontri ed eventi accompagnerà il territorio e le sue comunità fino alla prossima estate.

 

Proprio in questi giorni è partita la serie di appuntamenti nell’ambito dell’istituzione dell’inedito Premio: ad inaugurare gli eventi l’installazione multimediale “Antropologica, Spose d’Abruzzo e Riti di Passaggio”, tratta dal volume Il Rito nuziale nel Tempo, firmato dall’antropologa Manuela Sirikith Ciaccia. Gli eventi, patrocinati dal Ministero per gli Affari Esteri e dalla Regione Abruzzo, sono il frutto di una ricerca interdisciplinare ultra ventennale, nell’ambito dei cosiddetti “Patrimoni Immateriali Unesco”.

L’installazione è unica nel suo genere per concezione e ricchezza di contenuti, oltre che per l’avvincente esposizione di abiti nuziali, paramenti e complementi d’epoca, con un suggestivo docufilm a corredo sapientemente realizzato dal film-editor e musicista Danilo Ciaccia, già apprezzato ambasciatore della cultura e della musica italiana nelle nostre comunità oltreoceano. La storia del rito nuziale in Abruzzo trova in Manuela Sirikith Ciaccia una ricercatrice d’eccezione, complice la sua eccellente formazione accademica (antropologa delle Università di Roma e Madrid, con PhD/dottorato in antropologia culturale e storia Meso-Americana, docente di letteratura italiana e lingue straniere, interprete traduttrice, ndr) e la sua diversificata attività di autrice, editrice e curatrice di mostre e installazioni multimediali nel settore specifico delle tradizioni e ritualità inerenti la civiltà agro-pastorale del 1900 in Italia e nel nostro Abruzzo.

In programma dal 27 dicembre al 7 gennaio, presso la storica Villa Cidonio di Rocca di Mezzo, “Spose d’Abruzzo e Riti di Passaggio” rientra a pieno merito tra i più interessanti eventi di conoscenza della storia abruzzese, testimoniando il fattivo impegno del Parco Naturale Regionale Sirente Velino nel perseguire una cultura di conoscenza e rispetto del territorio, anche in considerazione delle nuove realtà imposte da una civiltà sempre più informatizzata e globalizzata.

 

La mostra è visitabile dalle ore 15:00 alle 17:00 dietro prenotazione ai recapiti: 0862 – 916602/324 – 9061262.

Come sottolineato dal presidente dell’istituzione Francesco D’Amore, “Tutelare le identità è un compito prestigioso se vogliamo rivolgerci al futuro con maggiore consapevolezza e conoscenza dei potenziali che abbiamo come territorio, le cui genti hanno forgiato memoria e forza, nella espressività della loro sorprendente ricchezza culturale”.

Non meno forte l’assunto del direttore Igino Chiuchiarelli: “C’è la necessità di portare messaggi di conoscenza delle identità. I giovani necessitano di crescere nella consapevolezza, dove l’armonia culturale porta anche al rispetto per la natura e l’ambiente.”

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Non basta il bel gioco all’Avezzano: nel derby col Francavilla arriva ancora un pareggio

Redazione IMN

Ospedale Avezzano, studio ischemia arti inferiori

Il presidio marsicano selezionato per una ricerca americana sull'ischemia agli arti inferiori
Redazione IMN

VIDEO. Le ultime novità dal tavolo su LFoundry, si cercano nuovi appigli: stop della produzione a dicembre per aggiornamenti

Gioia Chiostri