INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Appello al Ministro Nordio: “Certezza delle regole”

L'Anci: "Non va bene che un sindaco abbia in toto la gestione di qualunque cosa. Il nocciolo del senso della nostra battaglia sta nei numeri". Il Ministro incontrerà i sindaci il prossimo 30 novembre.

Al ministro Nordio, che ringrazio per la sua disponibilità a incontrarci, chiediamo una soluzione una volta per tutte: non va bene che un sindaco abbia in toto la gestione di qualunque cosa. Il nocciolo del senso della nostra battaglia sta nei numeri: nel 93% dei casi i sindaci indagati per abuso d’ufficio non vengono neanche rinviati a giudizio. Noi non chiediamo per i sindaci immunità o impunità, ma certezza delle regole”.

Così all’Ansa il presidente dell’Anci Antonio Decaro commentando favorevolmente la disponibilità del ministro della Giustizia, Carlo Nordio, a incontrare i Sindaci. L’incontro si terrà il prossimo 30 novembre,

“I sindaci – continua Decaro – chiedono regole certe altrimenti si rischia che diventino i responsabili di tutto ciò che accade in quel comune. Poi se uno sbaglia paga, e se colpevole dovrebbe addirittura pagare più degli altri visto che è il rappresentante eletto di una comunità”.

“Registro – aggiunge il presidente dell’Anci – che questo tema lo sollevano un ministro alla Giustizia e un sottosegretario (Sisto, ndr), che sono rispettivamente un magistrato e un avvocato, mi sembra un aspetto significativo. Mi chiedo quanti sono stati i sindaci che con dolore hanno dovuto rinunciare al loro mandato. Per una persona per bene questo è un danno forte: per sè, per la famiglia e per la sua comunità. Da qui nasce quella che da più parti è stata definita la burocrazia difensiva degli amministratori”. Decaro a nome dei sindaci spinge per ottenere “norme comprensibili, lo dico perchè alcune volte uno è indeciso a firmare, con il rischio di incappare nel reato di abuso d’ufficio o in quello di omissione di atti di ufficio. E non dimentico le norme sulle allerte meteo, che invece dovrebbero arrivare direttamente ai cittadini, visto che ormai tutti hanno un telefonino”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Vasto: possedeva piantagione di marijuana in mansarda, arrestato tunisino

Redazione IMN

Agir: approvato bilancio di previsione

Un traguardo importante raggiunto in anticipo
Redazione IMN

Battiato: il cordoglio social, tra politica e musica

Mattarella: "Addolorato per scomparsa artista colto". Franceschini: "Lascia un'eredità perenne. ...
Redazione IMN