INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Avezzano, bimba costretta a elemosinare

Coppia denunciata per riduzione in schiavitù

Avrebbero sfruttato una minore per chiedere l’elemosina ai passanti, ma il fatto non è passato inosservato alle forze dell’ordine che hanno denunciato la coppia di origine straniera domiciliata ad Avezzano, assistita dagli avvocati Luca e Pasquale Motta.

Secondo l’accusa dunque la coppia si era approfittata della bambina, che avevano in affidamento, per ricavarne profitto: i due sono stati dunque denunciati con l’accusa di riduzione in schiavitù. Ora la piccola è stata tolta ai due tutori per essere affidata ai servizi sociali ed è stata trasferita in una struttura protetta.

Secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini, la bimba era stata mandata in Italia dalla madre nella speranza di trovare una vita migliore e l’aveva affidata a un’amica rumena.

Gli inquirenti, dopo gli accertamenti, hanno denunciato l’uomo e la donna alla Procura di Avezzano con l’accusa di impiego di minori nell’accattonaggio.

La minorenne è stata fermata in pieno centro sabato, dopo una segnalazione di un residente, e dalla Compagnia dei carabinieri è partita una pattuglia che ha identificato la bambina.

La coppia ora rischia una pena pesante per aver costretto la minore a elemosinare.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Let’s go Europe: l’iniziativa sul lavoro per studenti

Domani primo incontro online con alcune classi del Polo liceale "Illuminati" di Atri
Redazione IMN

Perdonanza, i servizi di trasporto pubblico

È disponibile il parcheggio al terminal Lorenzo Natali di Collemaggio
Redazione IMN

Santilli: “La democrazia è un’altra cosa”

"Il problema dell'Ospedale di Avezzano è solo di adesso vero? Non accetto la demagogia spicciola. ...
Redazione IMN