INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Avezzano, eletta la prima baby sindaca

Si chiama Emi Chiuchiarelli e sarà l’ambasciatrice delle istanze giovanili

Emi Chiuchiarelli, di 12 anni, studentessa della classe 2^ G dell’Istituto Mazzini-Fermi di Avezzano è stata eletta ieri mattina primo sindaco dei bambini e dei ragazzi della città, votata dai suoi coetanei nonché consiglieri eletti facenti parte del Consiglio comunale dei Bambini e dei Ragazzi. Ha indossato la fascia tricolore con emozione e con un sorriso smagliante ma anche consapevole.

Sue le idee, esposte agli amministratori ‘grandi’ nel corso della seduta, presentate anche con un pieghevole informativo. Suo l’impegno di voler far conoscere di più l’anima bella di Avezzano altrove, che è fatta di musei, archeologia, luoghi di cultura e siti di prestigio. “Spesso – ha detto il neo baby sindaco – se una strada è pubblica si pensa che non sia di nessuno, invece è di tutti”. Sono arrivati in quattro alle fasi finali delle elezioni comunali per mini-amministratori: oltre ad Emi, erano in lizza per conquistare la fascia tricolore anche Flavio Labianca (secondo consigliere più votato e ora vicesindaco), Tommaso Candeloro e Francesco Seritti.

“Ogni Comune d’Italia – ha detto il sindaco Giovanni Di Pangrazio, nel suo saluto rivolto ai giovanissimi cittadini, ai loro genitori e ai docenti – ha il suo sindaco. Anche Monterone, in Provincia di Lecco, che è il più piccolo Comune in Italia, ha il suo primo cittadino che lo rappresenta e ne tutela la comunità. Bisogna voler bene alla nostra città, bisogna voler bene ad Avezzano perché Avezzano siamo noi. Il senso della comunità di appartenenza è un valore che viaggia al di sopra della politica e spesso degli stessi amministratori, che si alternano e che cambiano negli anni. Se difendiamo la città, difendiamo noi stessi e quindi la nostra comunità”, ha concluso il sindaco.

Ha coordinato i lavori del primo Consiglio comunale dei bambini e dei ragazzi della città di Avezzano, in veste eccezionale, il presidente del Consiglio comunale Fabrizio Ridolfi, coadiuvato, per questa occasione speciale, dal consigliere di minoranza, Mario Babbo. L’ideatore del regolamento e del progetto, il consigliere comunale Nello Simonelli, delegato alle politiche giovanili e presidente della V Commissione, ha salutato il primo baby sindaco della città con queste parole: “Auguri all’effettivo primo sindaco donna della città. – ha sottolineato – In questo giorno, a vincere sono state la vicinanza e la presenza. La vicinanza della politica ai giovani e la presenza forte dell’Amministrazione comunale, che si pone accanto sempre di più alle nuove generazioni. Il percorso fatto fino a qui è partito un anno fa, con la collaborazione dei 4 istituti scolastici comprensivi della città”.

“Fin da subito – ha sottolineato Nelli Simonelli – c’è stato tanto entusiasmo ed è stato dimostrato un altissimo spirito di squadra. Ho sempre immaginato che la politica potesse e dovesse fare di più rispetto ad un racconto, quello delle potenzialità dei giovani, che, spesso e volentieri, resta solo sulla carta”.

In una sala consiliare gremitissima, nella quale genitori e docenti hanno potuto seguire, passo dopo passo e minuto per minuto, la cerimonia di insediamento del Consiglio comunale dei ragazzi e l’elezione del baby sindaco con scrutinio segreto, i piccoli amministratori hanno esternato felicità per la carica raggiunta, ma anche un forte senso di responsabilità, non scontato per la loro giovanissima età.

Ha fatto le sue personali congratulazioni ai ragazzi, anche il sindaco di Sulmona, Gianfranco Di Piero, presente al Palazzo di Città per altri impegni col primo cittadino Di Pangrazio. “I piccoli consiglieri hanno dimostrato una spiccata sensibilità. – ha detto – Faccio i miei complimenti al Comune di Avezzano per questa lodevole iniziativa. Avete il sindaco che ha la maggiore esperienza amministrativa tra tutti i primi cittadini d’Abruzzo e facciamo volentieri squadra su tanti temi di interesse comune”.

Hanno partecipato alla giornata anche il vicesindaco Domenico Di Berardino, gli assessori comunali Colizza e Gallese e i consiglieri Silvagni e Carpineta (quest’ultimo ha curato il regolamento dell’organo neo costituito nell’apposita commissione). Nelle prossime settimane, verrà nominata anche la Giunta dei piccoli amministratori della città.

Ha concluso la giovanissima Emi, con la fascia tricolore indossata: “Voglio lavorare assieme a tutti i giovani consiglieri eletti di Avezzano: noi possiamo lasciare un’impronta con questa esperienza. Un grazie speciale all’amministrazione comunale che ha dato un’opportunità concreta alle nostre idee”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Università Teramo: “Social Transition and Climate Change”

Il tema dibatuto durante la seconda edizione del Symposium ha permesso la stesura di un vademecum: ...
Redazione IMN

Gran Sasso: soccorsi due alpinisti sul Paretone

Redazione IMN

Covid-19, mascherine regalo per dire grazie alla Tekneko

Un gesto che vale più di mille parole quello che ha colpito il presidente della società Umberto Di ...
Redazione IMN