Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Servizi video VIDEO

Capistrello sciupone: al Comunale passa l’Ovidiana

Peligni corsari con Basile e Di Giannantonio, rammarico per i granata

All’Ovidiana Sulmona basta un colpo di testa di Di Giannantonio, entrato da appena trenta secondi, per tornare da Capistrello con i tre punti e il primo posto in classifica a punteggio pieno dopo due giornate. Risultato che lascia l’amaro in bocca a un buon Capistrello, in partita fino alla metà del secondo tempo quando mister Alberto Bernardi ha cambiato volto ai suoi pescando dalla panchina Blanco, Hyseni, Silvestri e il match winner Di Giannantonio.

Capistrello, al contrario, costretto al mea culpa per alcune leggerezze difensive e per non aver capitalizzato le occasioni avute nella prima frazione di gioco. Gli uomini di Gianluca Giordani hanno recriminato per il gol annullato a Bellagamba sullo 0-0 e per la traversa centrata da Di Girolamo (con la complicità di un super intervento dell’ex Fanti) appena un minuto dopo il pareggio di D’Eramo su rigore. L’Ovidiana, dopo un approccio stentato, aveva sbloccato la contesa con l’inzuccata di Basile, approfittando di una dormita difensiva dei granata e di un intervento non impeccabile di Di Girolamo.

Sulla scia del pareggio, il Capistrello tentava addirittura di ribaltare il risultato ancora con Di Girolamo ma un intervento prodigioso di Fanti evitava il peggio ai biancorossi.

Nella ripresa il valzer delle sostituzioni premiava i peligni, in rete con il subentrato Di Giannantonio. Un colpo mortifero per le velleità del Capistrello incapace, nella seconda metà del tempo, di portare pericoli dalle parti di Fanti.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Clinica Immacolata, Angelosante: “Fiducia in Neuromed”

Il consigliere regionale sui possibili licenziamenti alla clinica di Celano
Redazione IMN

Poste: inaugurato ATM Postamat a Canistro

L'installazione parte del programma per i piccoli Comuni d'Italia
Redazione IMN

Promozione: Ovidiana Sulmona vince il campionato

Bagarre playoff: la Fucense perde ma resta in corsa
Redazione IMN