Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Continuano incontri Comune Avezzano-imprese

Ruscio: “A metà percorso convocherò in Comune le associazioni di categoria del ramo per fare il quadro e ripartire insieme”

Continuano gli incontri con le aziende portati avanti dall’assessore al Comune di Avezzano (L’Aquila) Loreta Ruscio, che detiene la delega alle politiche industriali e del lavoro. Le mete sono state il Nucleo industriale della città (ricadente in zona Zes), ma anche il centro e la periferia. Problematiche comuni affliggono il mondo imprenditoriale del territorio, che è stato ascoltato con attenzione dall’amministrazione.

I dati da sottolineare sono parecchi: innanzitutto, la cortese e benevola accoglienza da parte degli imprenditori nei confronti dell’assessore comunale.

“È la prima volta che un assessore viene a visitarci nei nostri stessi luoghi di lavoro”, hanno detto gli imprenditori.

L’assessore Ruscio ha incominciato già da fine luglio il tour tra le imprese della città. È stata in-viata una lettera di invito dagli uffici e, mano mano, a seguito delle numerose risposte degli im-prenditori, gli incontri sono stati calendarizzati e stanno proseguendo tutt’ora. I dati negativi, pa-lesati dalle imprese, sono purtroppo comuni: il dramma nel lavoro causato dal Covid-19, i risto-ri insufficienti da parte delle casse statali e poi, in ultima battuta, la ‘scure’ del caro-bollette. Ai nodi nazionali di preoccupazione, però, sono stati abbinati anche altri disagi locali, come la scar-sità del servizio dell’illuminazione delle arterie del Nucleo Industriale (gestito da Arap) – come in via Einstein, in via Copernico e poi in un tratto di via Galilei – il sistema fognario che andreb-be rivisto, il depuratore, la fibra mancante, oggi necessaria più che mai. E per chiudere il cerchio: anche episodi di furti e di microcriminalità ai danni dei siti produttivi delle aziende, perché “non c’è vigilanza”, hanno sottolineato gli imprenditori.

L’assessore ha incontrato, fino ad ora, i tito-lari di quasi 20 aziende del territorio. Realtà piccole, medie e grandi come Bpenergia Srl, Geda, Siac, Ovofucens, CRC Srl e PDAimpianti hanno raccontato la loro storia e la loro vi-sione di futuro commerciale per questa città. L’assessore, come voce dell’amministrazione, si è impegnata a convocare in Comune, a metà del percorso iniziato in estate, tutte le associazioni di categoria del ramo industriale e di rappresentanza delle attività produttive, per mettere in eviden-za e discutere i dati raccolti nel corso degli incontri.

L’amministrazione, inoltre, sta attuando di pari passo una mappatura completa di tutte le aziende ricadenti sul territorio comunale.

“L’obiettivo – ha specificato la Ruscio – è quello di poter rivi-talizzare, con una sana politica di sviluppo e di investimenti, i capannoni del Nucleo Industriale, da troppo tempo abbandonati. Tutti i titolari di azienda hanno lamentato un Nucleo spento. Vo-gliamo costruire – ha aggiunto ancora l’assessore – un nuovo rapporto tra pubblica amministra-zione e mondo produttivo privato”. Visitate già l’azienda Casinelli che si occupa di recupero e riciclo di carta e plastica e l’azienda Company Service (camiceria di altissima qualità e pro-duzione di divise di sartoria).

Per gli imprenditori “investire nel nostro territorio è diventato complesso. A monte, il problema nazionale della burocrazia ‘tartaruga’. È come essere in sella ad una bici – hanno lamentato – e pedalare senza catena”. Incontro fruttuoso anche nell’azienda storica Sestini (in vita dal lontano 1967). “Spesso in questa città siamo capaci solo di criticare e facciamo poco. – hanno asserito gli imprenditori – Oggi, oltre ai già tanti problemi segnalati, stiamo subendo un’importante inva-sione estera. Vorremmo meno indifferenza dalla politica”.

Quel che è certo è che il Nucleo Industriale di Avezzano ha grosse potenzialità.

“Noi dobbiamo lavorare all’unisono – ha concluso la Ruscio – per essere sempre più un sito non solo agricolo, ma anche a vocazione industriale e turistica. Come Comune, possiamo intervenire con la modifica dei regolamenti e attivare uno sportello ‘investimenti’, per dare informazioni e raccogliere le richieste di chi crea posti di la-voro. Lavoriamo in una logica di collaborazione con gli altri enti. Da subito ci attiveremo per le migliorie da attuare come amministrazione comunale e per sollecitare altri enti per quanto di loro competenza”. Visitate anche l’azienda Saved, in zona industriale dal 2009, (che vorrebbe avvia-re un progetto di raccolta e riciclo di cartongesso) e la società WiTel Srl.

Gli ultimi incontri, in ordine di tempo, sono stati con l’amministrazione del Gruppo Fiamm, multinazionale leader nella produzione delle batterie automotive e delle batterie industriali con tecnologia al piombo, e con l’innovativa LF System Italia, Startup avezzanese fondata nel 2016 dal giovane imprenditore Luca Fallaolita. La prima azienda si è detta pronta a futuri investimenti, la seconda è entrata nel prez-zario regionale.

“Dal più grande al più piccolo, tutte le aziende interloquiranno con la nostra amministrazione. Vogliamo conoscere, capire e risolvere. Siamo al fianco di chi produce e di chi crea, spesso dal nulla”, così ha concluso l’assessore.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Un centro sanitario in Africa intitolato a Valeria Mella

Nel giorno del suo compleanno nasce un centro sanitario in Madagascar
Redazione IMN

Emiciclo: dai Consorzi di Bonifica alla legge contro la ludopatia

Domani inizia la settimana politica in Regione Abruzzo. Tornerà a riunirsi la Commissione ...
Redazione IMN

Torna il concorso internazionale “Fotografare il Parco”

Per i vincitori assoluti e per quelli di categoria sono previsti premi in denaro e soggiorni nelle ...
Redazione IMN