INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Covid-19, Marsilio pronto a firmare ordinanza per la zona rossa

A breve, il governatore della Regione Abruzzo dovrebbe avere un confronto con Boccia. Se dovessero ricevere un No dal Governo, Marsilio potrebbe andare avanti lo stesso.

Ricostruzione, Marsilio firma decreti per 56 unità aggiuntive

Il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, secondo l’Ansa, avrebbe confermato alle opposizioni che l’ordinanza con la quale la Regione sta pensando di chiudere le zone rosse a cavallo tra le province di Pescara e Teramo è stata inviata al Governo.

Sempre secondo l’Ansa, a breve Marsilio dovrebbe avere una videoconferenza con il ministro Boccia per capire se il Governo condivide l’ordinanza oppure no.

Cosa riguarda questa ordinanza? 5 comuni della Valfino e uno della Provincia di Pescara. Se il Governo dovesse dire di no, il governatore potrebbe assumersi la responsabilità dell’iniziativa e firmare lui stesso l’ordinanza che potrebbe entrare in vigore da questa sera stessa.

Intanto la Regione Abruzzo ha diramato i dati aggiornati ad oggi sulla diffusione del contagio in Abruzzo: dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 263 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo. 99 pazienti sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (14 in provincia dell’Aquila, 18 in provincia di Chieti, 61 in provincia di Pescara e 6 in provincia di Teramo), 41 in terapia intensiva (4 in provincia dell’Aquila, 6 in provincia di Chieti, 24 in provincia di Pescara e 7 in provincia di Teramo), mentre gli altri 109 sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (1 in provincia dell’Aquila, 16 in provincia di Chieti, 72 in provincia di Pescara e 20 in provincia di Teramo). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 7 pazienti deceduti (spetterà in ogni caso all’Istituto Superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus, in quanto si tratta di persone già affette da patologie pregresse), 5 pazienti clinicamente guariti (che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici) e 2 guariti (che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 2054 test, di cui 1182 sono risultati negativi.

La differenza tra il numero dei test eseguiti e gli esiti, è legato al fatto che più test vengono effettuati sullo stesso paziente. Nel totale viene considerato anche il numero degli esami presi in carico e tuttora in corso. Dei casi positivi, 20 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 44 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 160 alla Asl di Pescara e 39 alla Asl di Teramo. Va precisato che il numero elevato di casi registrati a Pescara è anche legato al fatto che al Santo Spirito accedono pazienti provenienti anche da altre aree della regione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Caso Covid a Carsoli: la ragazza sta bene

E' rientrata dalla Spagna, dove lavora, lo scorso giovedì sera. La ragazza è risultata positiva al ...
Redazione IMN

Giunta Avezzano: ecco le deleghe

A Presutti la poltrona di vicesindaco. Cipolloni alla Viabilità
Redazione IMN

Avezzano Calcio: è Massimiliano Puglielli il nuovo vice presidente

Paris ufficializza il nuovo vice
Redazione IMN