Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Covid, Gimbe: sette milioni senza vaccino

Tasso di positività al 9,5%, aumentano i ricoveri

Sono 17.193 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.

Ieri erano stati 18.391.

Le vittime sono invece 79, venti in più rispetto a ieri.

Sono 181.055 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 192.108. Il tasso di positività è al 9,5%, stabile rispetto al 9,6% di ieri. Sono 226 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, tre in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 27. I ricoverati nei reparti ordinari sono 4.589, ovvero 289 in meno rispetto a ieri.

Negli ultimi sette giorni calano i contagi Covid (-23,7%), i decessi (-16,6%), le terapie intensive (-13,3%.) e i ricoveri ordinari (-17,9%).

Lo rileva il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe relativo alla settimana 25-31 maggio 2022, rispetto alla precedente. In discesa anche gli attualmente positivi (679.394 contro 810.021) e le persone in isolamento domiciliare (674.025 contro 803.495). Solo in due province, Catania (+9,9) e Viterbo (+13,5) si registra un incremento dei contagi.

Il monitoraggio Gimbe rileva nella settimana 25-31 maggio 2022, rispetto alla precedente, un’ulteriore diminuzione di nuovi casi (131.977 contro 172.883) e di decessi (547 contro 656). Diminuiscono i ricoveri con sintomi (5.121 contro 6.240) e le terapie intensive (248 contro 286). “I nuovi casi settimanali – dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – continuano a scendere (-23,7% rispetto alla settimana precedente) attestandosi intorno a quota 132mila con una media mobile a 7 giorni di poco inferiore ai 19mila casi giornalieri”.

Nella settimana 25-31 maggio si rileva una riduzione percentuale dei nuovi casi in tutte le Regioni: dal -7,6% del Lazio al -41,4% del Molise.

Rispetto alla settimana precedente, in 105 Province si registra un calo percentuale dei nuovi casi (dal -2,5% di Roma al -47,3% di Isernia), solo in 2 un incremento (Catania +9,9% e Viterbo +13,5%). In nessuna Provincia l’incidenza supera i 500 casi per 100.000 abitanti, attestandosi tra i 102 casi per 100.000 abitanti di Bergamo e i 430 di Oristano

La campagna vaccinale rimane al palo: quasi 7 milioni di persone non sono vaccinate, di cui 2,87 non immunizzate ma guarite e temporaneamente protette e altre 4,6 milioni sono senza la terza dose. Precipitano le somministrazioni per la quarta dose di immunocompromessi (-19,3%) e altri fragili (-17,5%).

È il monitoraggio della fondazione Gimbe a rilevarlo nella settimana 25-31 maggio. Sostanzialmente ferme le percentuali di chi ha ricevuto almeno una dose di vaccino (88,1% della platea) e di chi ha completato il ciclo vaccinale (86,6% della platea). Lo rivela il monitoraggio settimanale Gimbe.

“Sono 6,86 milioni i non vaccinati, di cui 2,87 milioni di guariti protetti solo temporaneamente. 8,11 milioni di persone non hanno ancora ricevuto la terza dose, di cui 3,5 milioni di guariti che non possono riceverla nell’immediato” spiega Gimbe che giudica “ingiustificabili” le differenze regionali per la copertura con quarte dosi degli immunocompromessi (dal 7,3% della Calabria al 100% del Piemonte) e degli altri fragili (dal 4,4% della Calabria al 30,5% del Piemonte).

Altre notizie che potrebbero interessarti

La neve imbianca Ovindoli

Già dai 1400 metri al suolo si è depositato circa un metro di neve
Redazione IMN

Gruppo Pd su autonomia della Regione

"Istituzionalizzare l’autonomia differenziata sarebbe un ulteriore schiaffo al nostro Abruzzo"
Redazione IMN

Sempre più probabile la chiusura del Traforo Gran Sasso

La regione Abruzzo si prepara a dividersi a metà: è polemica tra gli automobilisti
Redazione IMN