INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Dal Ministero oltre 8 milioni per l’assunzione di nuovi docenti

Ministro Valditara: "Tutti i giovani devono poter contare sulle stesse opportunità formative, così si riunisce l'Italia". Pronto il nuovo piano dell'agenda Sud.

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato il decreto attuativo che assegna più di 8 milioni di euro a 14 reti di scuole statali delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia per l’assunzione di nuovo personale docente fino alla fine dell’anno scolastico. L’iniziativa è parte di Agenda Sud, il piano d’interventi lanciato dal MIM per ridurre i divari negli apprendimenti tra le diverse aree del Paese. Grazie a queste risorse, già da gennaio ciascuno degli istituti scolastici interessati potrà disporre di 5 docenti aggiuntivi.

Il provvedimento fa seguito a quello dello scorso ottobre, con il quale il Ministro ha disposto l’assegnazione di 20 insegnanti in più per le scuole di Caivano.

“Riuniamo l’Italia a partire dalla scuola. Questo decreto – ha spiegato Valditara – è un’ulteriore tappa nel percorso che abbiamo intrapreso con Agenda Sud: per la prima volta abbiamo la possibilità di colmare il divario esistente tra le diverse aree del Paese dando a tutti gli studenti le stesse opportunità formative, e dunque lavorative, a prescindere dal luogo in cui vivono. I docenti, così come i dirigenti e tutto il personale, sono i pilastri su cui poggia il sistema di istruzione: valorizzare il loro ruolo e la loro presenza è fondamentale per apportare un cambiamento significativo all’interno delle nostre scuole”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Operazione Guardia di Finanza: sequestrate decine di migliaia di stecche per i selfie

Redazione IMN

La reliquia del giudice Beato Livatino al Santuario di Pietraquaria

La camicia intrisa di sangue del giudice Beato Rosario Livativo verrà esposta a fine giugno tra le ...
Redazione IMN

Ferragosto a Chieti, il sindaco: “Negozi siano aperti”

"Come concordato in Tavoli istituzionali per il Commercio"
Redazione IMN