INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

Domenica a Forme la presentazione di ‘Acqua sacra’ di Henderson: storia a metà tra Abruzzo e Canada

Domenica, 20 agosto alle 17, lo scrittore anglo-canadese, Keith Henderson, che ha scelto la frazione di Forme come suo buon ritiro in Italia, presenta il quarto libro ambientato tra Abruzzo e Canada. E così la letteratura, con il nuovo libro dello scrittore anglo-canadese Keith Henderson dal titolo Acqua Sacra, terrà banco nella birreria Gino di Forme di Massa D’Albe in via della Chiesa 6, aprendo nuovi scenari di partecipazione e creatività nel borgo antico d’Abruzzo.

 

Keith Henderson ha insegnato letteratura canadese per moltissimi anni a Montreal, e ha scelto, per sincronicità sentimentale, la piccolissima frazione di Forme, all’interno del parco Velino-Sirente, come suo buon ritiro in Italia, ambientando in questo territorio proprio il quarto romanzo che si sviluppa tra l’Abruzzo e il Canada.

 

L’Abruzzo, la Marsica, il grande lago scomparso del Fucino, fanno da sfondo parlante a Susanna, un’italo-canadese, ad Acqua Sacra per ristrutturare la sua casa danneggiata dal terremoto del 2009. Una casa di famiglia molto simile a quella ristrutturata da Henderson e da Giuliana, moglie e musa ispiratrice dello scrittore, vicino la Birreria Gino di Forme, dove avverrà la presentazione del libro.

Il romanzo tratteggia questi eventi con una narrazione unica, osservandoli da una prospettiva nordamericana e internazionale. Quindi, come in un gioco di specchi, si osserva la vita abruzzese e italiana riflessa in tutt’altra angolazione geografica. L’intreccio del libro si sviluppa come un thriller denso di colpi di scena che si muove tra ecomafie, dittatori africani, ‘ndrangheta, intrighi sovranazionali, evidenziando come il sistema di corruzione nelle costruzioni edilizie sia simile in Canada e in Abruzzo e dando anche una nuova lettura della crisi sui migranti libici.

 

La presentazione del libro avverrà dopo la Sagra della Croccante, manifestazione gastronomica-culturale che ogni anno, a Forme, propone in un sapiente recupero della tradizione il dolce di mandorle declinato in mille forme spettacolari e diverse. Tutte queste cose, l’antica tradizione perduta e riscoperta, i mandorli con la loro fioritura che colorano la montagna, le mandorle saporite che si raccolgono per ogni uso, le ritroviamo nel libro di Keith Henderson, interpreti silenti del carattere di questo territorio. Questo e moltissimo altro della cronaca locale (come anche ‘l’infortunio da pecora turbolenta’ di una turista americana ad Albe Fucens) lo si leggerà nel libro dell’autore anglo-canadese, che in raffinato stile british, attraverso dialoghi curati e sottili, fruga tra le pieghe dell’anima dei personaggi, per rivelare luci ed ombre e umane contraddizioni.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Autismo Abruzzo: “Senza cure a 7 mesi da sentenza”

L'associazione: "Asl ignora pronunciamento del giudice a Sulmona"
Redazione IMN

Il rock soft della Nannini, piano e voce per cime Abruzzo

Allarme ambientalisti. Organizzatori rassicurano "no auto né luci"
Redazione IMN

Gran Sasso, strada per Montecristo di nuovo aperta

La strada regionale era bloccata a 5 chilometri dal rifugio
Redazione IMN