Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Servizi video VIDEO

Economia: Pil Abruzzo in crescita nel 2022

Studio Cgia: crescita stimata del 2,8%, bene consumi e male export

Sarà ancora il Nord Est a trainare la ripresa economica del Paese. È quanto emerge dal report elaborato dall’Ufficio Studi della Cgia. Secondo le previsioni nel 2022 il Pil del Veneto aumenterà del 3,4%. Del 3,3% l’aumento stimato per la Lombardia, del 3,2% quello per l’Emilia Romagna. Graduatoria chiusa da Marche, Basilicata e Calabria.

Secondo la CGIA entro quest’anno solo 7 regioni recupereranno il livello di Pil del 2019, prima della pandemia. Tra queste anche l’Abruzzo, per il quale è stimato un aumento del Pil pari al 2,8%. Performance che vale alla nostra regione l’ottavo posto su scala nazionale.

Ripresa trainata dai consumi, per i quali Cgia stima un +2,9% per l’Abruzzo rispetto al 2021, e dagli investimenti, +9,9%. Dati comunque ancora distanti dai livelli pre pandemia.
Per l’Abruzzo confermate le difficoltà dell’export, in crescita solo dell’1,2%.

Nel 2022 la crescita media del Pil italiano è stimata al 2,9 per cento. Un livello inferiore a quello ipotizzato, ad esempio, nelle settimane scorse dalla Banca d’Italia (+3,2 per cento) o al dato sulla crescita acquisita dall’Istat (+3,4).

L’Ufficio studi della Cgia sostiene che nel prossimo autunno lo scenario economico/sociale sarà particolarmente difficile. Il caro energia, l’inflazione galoppante, gli sviluppi della guerra in Ucraina e una possibile recrudescenza del Covid rischiano di “frenare” con piu’ forza di quanto previsto lo slancio economico maturato in Italia nella prima parte del 2022.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Il Covid rialza la testa: crescono i ricoveri

Sale l'incidenza in Abruzzo, occupazione terapie intensive oltre 7%
Redazione IMN

VIDEO. Situazione ex Crab: che cosa dice il Comune di Avezzano?

Gioia Chiostri

Alfredo Baldassarre intervista Antonello Ciani

L'intervista nel corso di "Buongiorno On Air".
Redazione IMN