INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS

Escursionista morto, Perilli: “Non si va in montagna senza vedere prima le previsioni”

Il presidente del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese: "È stato un intervento molto complesso e pericoloso anche per noi soccorritori"

Non si va in montagna senza vedere prima le previsioni meteo, non si parte la mattina tardi e sicuramente occorre un’attrezzatura adeguata alle condizioni del terreno a cui si va incontro”.

A sottolinearlo è il presidente del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese, Daniele Perilli, riferendosi all’intervento di soccorso di ieri sera sulla Maiella per due escursionisti rimasti bloccati nei pressi del bivacco Fusco, a quota 2.455 metri.

“Ci stringiamo attorno al dolore dei familiari di questo ragazzo – spiega – è stato un intervento molto complesso e pericoloso anche per noi soccorritori, che ha coinvolto 25 soccorritori e due medici del Soccorso Alpino, ma purtroppo le condizioni meteo erano davvero proibitive. Ricordiamo che la montagna è pericolosa e che le condizioni meteo tendono a peggiorare velocemente”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

La premier firma la Manovra: “Coraggiosa”

Sul piatto 35 miliardi di euro per il 2023. Giorgia Meloni lo considera un bilancio "familiare. Una ...
Redazione IMN

“Sui lavori a Paterno nessuna strumentalizzazione”

I consiglieri di Opposizione Babbo, Panei, Lanciotti, Filomeno Babbo, Genovesi, Mascigrande e ...
Redazione IMN

Alla Camera il nuovo volume edito da De Siena Editore

Qui in Abruzzo, successo alla Camera dei Deputati per la presentazione del nuovo volume edito da De ...
Redazione IMN