INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Fase 2: spostamenti ok ma non fuori regione

Apertura scaglionata per negozi, bar e ristoranti. Le mascherine saranno obbligatorie

Prende sempre più forma la fase 2 di uscita dal lockdown. Al tavolo del Governo, secondo quanto raccolto dall’Ansa, vi sarebbe la riapertura di negozi di vendita al dettaglio dall’11 maggio, mentre alla fine del mese dovrebbe toccare a bar e ristoranti. Capitolo spostamenti: saranno permessi anche al di fuori del proprio comune ma sempre all’interno del territorio regionale. In ogni caso sarà obbligatorio l’uso delle mascherine.

“Non si tratta di un libera tutti”, ha spiegato il premier Conte che ha tracciato ancora la linea della prudenza, seppur ribadendo la necessità di ripartire dell’intero Paese.

Secondo il capo della task force Colao saranno 2,7 milioni le persone che torneranno a lavoro dal 4 maggio.

Alcune attività potrebbero riaprire già lunedì 27 aprile. Si tratta di tutte quelle aziende in grado di rispettare i protocolli di sicurezza (distanziamento sociale, DPI per tutti i dipendenti e sanificazione degli ambienti). L’obiettivo dell’esecutivo è quello di chiudere la fase 1 in maniera armonica, così da preparare il terreno all’avvio della fase di ripartenza.

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Aquila, Forza Italia: “Mannetti colora le strade”

Morelli: "Assessora Mannetti continua a deliziarci con un'altra cervellotica e incomprensibile ...
Redazione IMN

Fondi UE: Paolucci attacca Regione

"In quattro anni Marsilio non ha fatto programmazione, pochi i bandi a vantaggio della comunità. ...
Redazione IMN

La ripartenza chiama, i negozi rispondono

Più vicinanza al cliente, regole applicate e tanto buon umore.
Redazione IMN