INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Fauna selvatica, Lollobrigida su abbattimento: “Non va escluso”

Insorge l'Enpa: "Pronti alla mobilitazione. Esistono altri metodi per agevolare e incentivare la pacifica convivenza tra gli animali e l’uomo"

La questione dei grandi carnivori è “uno degli argomenti importanti che dobbiamo trattare”.

Lo ha affermato il ministro all’agricoltura e sovranità alimentare, Francesco Lollobrigida, intervenuto a Bolzano a margine dell’incontro con il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, e il segretario politico della Svp, Philipp Achammer.

“Noi dobbiamo proteggere le specie in estinzione, ma non incrementare le specie che possono essere dannose per allevatori e produzione nazionali. È evidente che se 30 anni fa alcune specie erano in estinzione, oggi sono sovrabbondanti, quindi bisogna affrontare il problema con pragmatismo e senza ideologia, che hanno reso impossibile attività virtuose come allevamento e agricoltura”, ha specificato Lollobrigida, in risposta alle sollecitazione dei giovani agricoltori altoatesini.

Dopo queste dichiarazioni il ministro è finito nella bufera. Ambientalisti e animalisti sono sul piede di guerra.

Immediata la risposta da parte dell’l’Ente Nazionale Protezione Animali (Enpa): “Se toccano lupi e orsi siamo pronti alla mobilitazione”. I vertici di Enpa si dicono “allibiti” per la proposta di abbattere orsi e lupi in Trentino-Alto Adige, ritenendola “contraria alla scienza e offensiva per milioni di italiani che sono da sempre contrari alle uccisioni dei grandi carnivori”.

“Le specie di cui parla il ministro rappresentano il patrimonio più prezioso per la nostra biodiversità, tra l’altro in grandissimo declino”. L’Enpa spiega che al giorno d’oggi esistono altri metodi di intervento per agevolare e incentivare la pacifica convivenza tra gli animali e l’uomo.

“Con l’occasione, l’associazione ricorda che la nostra normativa prevede il ricorso a metodi ecologici, scientificamente validati, per la prevenzione di eventuali conflitti tra fauna selvatica e attività umane”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Covid, primo caso a Fagnano

Sindaco: "Si tratta di persona adulta, con lievi sintomi, in stato di isolamento"
Redazione IMN

Festa della Repubblica: a Sulmona celebrazioni senza pubblico

La città, Medaglia d'Argento al Valor Militare, celebrerà in formula ristretta e senza pubblico la ...
Redazione IMN

La notte dei focaracci ad Avezzano

La tradizione in onore della Madonna di Pietraquaria
Redazione IMN