INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Fratelli d’Italia: a Celano il dato più alto in Abruzzo

FdI conquista il 34,6%: è il dato più alto tra le città sopra i 10 mila abitanti d'Abruzzo

Le elezioni politiche per il rinnovo del Parlamento italiano sono appena passate e i risultati definitivi emersi dalle urne sono emblematici di un certo andamento. E’ tempo di bilanci e i numeri parlano chiaro. A Celano Fratelli d’Italia ha raggiunto la percentuale più alta di consenso tra le città sopra i 10.000 abitanti dell’intero Abruzzo: 34,6%. Un risultato straordinario, storico, che unito al 57,9% di tutta la coalizione di centro-destra rappresenta anche un valido e importante termometro politico sull’operato dell’Amministrazione comunale.
 
“Il responso percentuale positivo ed importante delle elezioni per FDI è evidente non solo per Celano, ma per l’intera Marsica, il che dimostra il buon operato di tutti i sindaci ed amministratori che ne fanno parte. Guai però a sedersi sugli allori, ad impoltronirsi, o peggio a vantarsi del risultat”, commenta il sindaco Settimio Santilli.
 
“Bisogna continuare a lavorare intensamente ed umilmente per il proprio territorio, ascoltando i cittadini quotidianamente e vivendo il tessuto sociale locale, perché nulla avviene per caso. La storia recente insegna che il panorama politico contemporaneo è talmente liquido e flebile che se non si hanno i piedi ben saldi a terra e si viene permeati dal delirio di onnipotenza, certe cifre scompaiono in un amen come una bolla di sapone sfiorata da un ago”.
“Per quanto riguarda il risultato straordinario conseguito a Celano, non è di certo dovuto al caso, ma al lavoro, alla serietà e all’impegno di un gruppo di amministratori che fin dal loro insediamento si sono prodigati per il bene della comunità. E la Città ha ripagato questo impegno già a partire dall’assemblea pubblica in pieno clima elettorale di pochi giorni fa, che ha visto una grande e splendida partecipazione popolare di cittadini che hanno gremito la sala dell’Auditorium “E.Fermi”.
 
“I prossimi mesi – continua il Sindaco Santilli – non saranno semplici per il nostro Paese, bisognerà prendere decisioni difficili, complicate, ma allo stesso tempo lungimiranti ed equilibrate con una visione politica ampia e condivisa per il bene dell’Italia. I celanesi hanno riposto una fiducia smisurata ed evidente sul centro-destra che ora va ripagata con lavoro, abnegazione, dedizione e soprattutto maturità politica.

Auguri dunque agli amici Parlamentari: Guido Quintino Liris, Fabio Roscani, Guerino Testa ed Etelwardo Sigismondi, persone serie, competenti e con l’esperienza e la capacità politica giusta per governare l’Italia. Sono convinto che non ci deluderanno e non tradiranno le aspettative e la fiducia che i celanesi gli hanno ampiamente dimostrato. Noi non potremo far altro dal territorio che essergli da pungolo e sostegno costante”.
 
“Un dato confortante inoltre è emerso da queste elezioni – aggiunge Santilli –  ovvero l’avvicinamento di tanti giovani alla politica. Non si può che essere entusiasti di questa rinnovata passione da parte loro, pronti a dare un contributo per la crescita della propria terra, perché la politica è soprattutto apertura, confronto, pensiero e condivisione. E dunque grazie a tutti loro che hanno contribuito in maniera determinante a questa splendida vittoria.”
 
“Il ringraziamento più grande tuttavia – conclude il Sindaco Santilli – va ai celanesi per la fiducia accordataci per l’ennesima volta.  A vincere è stata di nuovo la democrazia e la volontà popolare.”

Altre notizie che potrebbero interessarti

Vaccini, nel Chietino interviene l’Esercito a domicilio

Il manager: "Sostegno prezioso in area con viabilità non agevole"
Redazione IMN

X edizione premio giornalistico “Angelo Maria Palmieri”

Il concorso è riservato ai giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti, e agli studenti ...
Redazione IMN

Croce e Di Felice: “Superbonus 110% una vera rivoluzione”

"La detrazione fiscale del 110% consentirà a tante famiglie del territorio di ristrutturare e ...
Redazione IMN