INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Giulianova, affidati lavori Polo scolastico e piscina

Indetta gara per l'appalto dei tre piani finanziati dal Pnrr

A poche ore dall’approvazione dei progetti finanziati dal Pnrr e riguardanti piazza Dalla Chiesa, ex depuratore e villa Cerulli, l’Ufficio tecnico del Comune di Giulianova conferma l’avvenuto affidamento dei lavori per quanto riguarda il Polo scolastico che sarà collocato negli spazi del dismesso tribunale, in via Cerulli.

Si tratta di un intervento necessario che consentirà di ridisegnare l’assetto delle sedi scolastiche di Giulianova Alta.

Un’opera da 5 milioni 650 mila euro
, tre dei quali erogati dal Miur. L’aver approvato in tempo utile il progetto definitivo ha consentito l’ammissione al bando ministeriale. “L’impresa aggiudicataria – spiega l’assessore Giampiero Di Candido – realizzerà il primo lotto dei lavori. L’ opera consentirà di accogliere nel nuovo complesso, le aule della Scuola Media ‘Pagliaccetti’ e dell’Elementare ‘De Amicis’, uffici, spazi attrezzati. Siamo soddisfatti del progetto e siamo sicuri che anche i cittadini, il personale scolastico, le famiglie, apprezzeranno il risultato finale. Giulianova avrà un polo scolastico all’avanguardia, dotato di parcheggi, aree verdi, servizi. Prima della fine dell’anno, è stata appaltato anche l’intervento destinato alla riqualificazione della piscina comunale. I lavori riguarderanno la vasca e gli impianti. Anche stavolta, i ringraziamenti alla Giunta e agli Uffici sono doverosi. Se la città migliora e progredisce, il merito, come sempre, è di una squadra che sa condividere metodo e obiettivi”.

“Iniziamo il 2023 con grande entusiasmo – aggiunge il sindaco Jwan Costantini – I fatti testimoniano che i progetti non sono desideri destinati a restare sulla carta, ma piani che concretamente e velocemente vengono portati avanti e realizzati. Anche stavolta, chi temeva o forse, in cuor suo, auspicava lo stallo, resterà deluso”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Tari 2018-19, mille solleciti per gli utenti non in regola

Ruscio: "Avvisi mirati a fare chiarezza sulle situazioni dubbie"
Redazione IMN

Un lavoratore giovane su 4 ha “stipendio da povero”

Ricerca Acli: "Il lavoro dipendente fatica ad assicurare una vita libera e dignitosa"
Redazione IMN

Conte punta a quota 158, la strategia del premier

Crisi di governo: Obiettivo mostrare che Italia Viva non decisiva
Redazione IMN