Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

“Gravi carenze alla Asl 2”, Bocchino (Lega) raccoglie allarme

Il consigliere regionale: "È necessario intervenire al più presto"

“Gravi carenze per personale e ammalati non sono concepibili nella ASL2, la più grande della regione”.

A raccogliere il grido d’allarme del territorio è il consigliere regionale della Lega, Sabrina Bocchino.

Sono circa 150mila i cittadini che ricorrono al Presidio Ospedaliero San Pio di Vasto, struttura a valenza chirurgica, unico punto di riferimento nella zona in quanto sono stati chiusi gli ospedali di Gissi, di Agnone, di Larino e quello di Termoli è ridotto ai minimi termini.

Pertanto è evidente lo stato di sofferenza, oramai pericolosa, per la carenza di personale soprattutto della dirigenza medica del San Pio nelle Unità operative di anestesia e rianimazione, pronto soccorso, ortopedia, pediatria, radiologia, cardiologia, geriatria, medicina, neurologia, gastroenterologia e laboratorio analisi.

Dovendo garantire l’emergenza, diventa impossibile poter ottemperare anche alle sedute operatorie, sebbene vengano garantite unicamente grazie al personale che per senso di responsabilità non effettua le ferie, i riposi e i congedi straordinari per l’aggiornamento obbligatori da cinque anni. “È necessario intervenire al più presto per tornare a dare respiro a una struttura importante per la nostra Regione, punto di riferimento di un territorio che ha bisogno di certezze”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Lega: Morgante prende il posto di Genovesi

Insegnante e consigliere comunale di Celano nuovo coordinatore provinciale
Redazione IMN

Celano, Santilli incontra delegazione di bar, ristoranti e pizzerie

Il primo cittadino: "Continuo a raccomandare molta cautela, attenzione e responsabilità"
Redazione IMN

Turismo: “Persi 78 mln arrivi, indietro di 30 anni”

Confturismo: 36 milioni di italiani non sono partiti, ora progetto per Recovery Fund
Redazione IMN