INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Il questore Alessio Cesareo da oggi è in pensione

Ha lavorato ad Avezzano dal 1995 al 2002

Ci è arrivata la notizia in redazione del pensionamento del Dott. Alessio Cesareo, conosciuto e stimato anche nella Marsica per aver ricoperto il ruolo di commissario del locale ufficio di Polizia.

Una lunga carriera la sua, iniziata nel 1982, da quella data è stato un susseguirsi di importanti incarichi e successi conseguiti con la divisa, che ha sempre onorato dando il massimo impegno in tutte le operazioni che lo hanno visto coinvolto.

Da sottolineare che durante la sua lunga  carriera ha percorso la nostra penisola da nord a sud, con traguardi investigativi a Brescia, Riva del Garda, Messina e anche Palermo, dove ha fatto parte della Direzione Investigativa Antimafia, in un periodo particolarmente difficile, quello dopo l’uccisione di Falcone e Borsellino. Subito dopo Palermo è approdato nella Marsica, ad Avezzano, dove ha ricoperto prima il ruolo di commissario di Polizia e poi dirigente Settore III Polizia Municipale, incarico affidatogli per le sue indiscusse competenze.

Si è poi spostato a L’Aquila dove ha diretto la divisione di Polizia Amministrativa e dell’Immigrazione della locale questura, dal 2007 anche la divisione Anticrimine. Nel prosieguo della sua carriera ha ricoperto sempre ruoli di grande importanza, a cui ha affiancato numerosi master e corsi di perfezionamento, che gli hanno consentito di ricevere numerosi attestati di merito, tra cui quello ricevuto il 22 marzo 2002,  con Decreto del Presidente della Repubblica, cioè  la medaglia d’argento al valor civile per le lesioni riportate in servizio in occasione dell’esplosione di un pacco bomba avvenuta in data 16.7.2001, presso gli Uffici del
Commissariato di P.S. di Avezzano (AQ).

Un uomo che ha dato molto alle istituzioni e al nostro paese, con al suo fianco sempre la famiglia, ha infatti tre figli Valdo, Cristina e Paola e la moglie Orietta, che dopo la laurea in giurisprudenza ha fatto della divisa la sua missione di vita. Ovunque sia stato a lavorare, ha lasciato un ottimo ricordo, di uomo integro, dedito al lavoro e di elevata professionalità. Chiude la sua brillante carriera a Pavia, con il ruolo di Questore, che aveva già rivestito a Prato e Ascoli Piceno.

Dalla nostra redazione i più sentiti auguri per una serena e meritata pensione!

 

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

L’Aquila, inaugurata sede Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale

Una breve ma significativa cerimonia si è svolta presso l’immobile del centro storico, in via ...
Redazione IMN

Cultura: D’Amario, 2,5 milioni ad associazioni

L'Assessore: "Previsti ristori per stop attività"
Redazione IMN

VIDEO. Gioia Celano al fotofinish con Di Gaetano, Atletico al palo: terza sconfitta consecutiva

Redazione IMN