INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

In Abruzzo al via gli Stati Generali della Pesca e Acquacoltura

FEAMPA 2021-2027: al via gli Stati Generali della Pesca e Acquacoltura. L’evento è inserito dall’Unione Europea nel calendario European Maritime Day 2024.

Dopo gli incontri del 2023, tornano gli “Stati Generali della Pesca e Acquacoltura in Abruzzo”: un appuntamento promosso dalla Regione Abruzzo, dall’Assessorato Agricoltura e Pesca e dal Servizio Sviluppo Locale ed Economia Ittica – in programma venerdì 14 giugno alle ore 9.30, presso la Sala Camplone della Camera di Commercio Chieti – Pescara – per discutere della programmazione FEAMPA 2021-2027, delle nuove strategie e delle opportunità di investimento a fronte dei 18 milioni di euro stanziati per la Regione Abruzzo.

“I nuovi bandi FEAMPA 2021 – 2027 ripartono dagli ottimi risultati raggiunti nella scorsa programmazione” commenta il Vicepresidente con delega all’Agricoltura e Pesca, Emanuele Imprudente “In particolare dal ‘Patto per lo Sviluppo Sostenibile e la Crescita Blu’: un documento che coinvolge ed interessa tutti i comparti riconducibili alla filiera ittica, ma anche autorità pubbliche, enti e amministrazioni, al fine di supportare con interventi mirati la competitività del settore, puntando su priorità condivise. Questa modalità di ascolto e dialogo è stata introdotta con la più ampia strategia “Abruzzo Sostenibile Blue Deal”: uno spazio di confronto ideato dall’Assessorato, che si è ispirato ad una serie di temi chiave dello sviluppo sostenibile quali la Blue Economy, il Green Deal Europeo, il Documento dell’ONU sul Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile e la Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile”.

Il vicepresidente Imprudente dopo l’apertura dei lavori prevista per le ore 10, terrà le conclusioni alle ore 13.

In occasione degli Stati Generali, verrà, inoltre, presentata la Pubblicazione “La Pesca e L’acquacoltura in Abruzzo: Una visione d’insieme”: il primo tentativo regionale di raccolta e riorganizzazione dei dati della filiera, pensato come uno strumento aperto a supporto di tutti gli attori del settore, e realizzato a cura del Servizio Sviluppo Locale ed Economia Ittica dell’Assessorato.

L’agenda della giornata appare piuttosto fitta, a cominciare, per l’appunto, dall’inaugurazione della nuova programmazione, delle risorse e degli investimenti da attuare sulla scorta degli accordi raggiunti con la chiusura del FEAMP 2014-2020.

Verranno poi gettate le basi per discutere, con gli stakeholder del comparto e l’intero partenariato, delle priorità da inserire nei nuovi bandi regionali FEAMPA che si ispireranno ai tre pilastri della scorsa programmazione: Green Deal, Strategia della biodiversità, dal produttore al consumatore – Farm to Fork.

Farà inoltre il proprio debutto, il GAL Pesca, l’ente unico regionale con una rinnovata e potenziata struttura amministrativa, sintesi dell’eredità, dell’esperienza e della conoscenza dei tre FLAG abruzzesi “Costa Blu”, Costa di Pescara” e “Costa dei Trabocchi”. Durante l’incontro, il GAL introdurrà anche la propria strategia in merito alle Attività Di Sviluppo Locale Partecipativo (CLLD).

Gli Stati Generali della Pesca e dell’Acquacoltura in Abruzzo, grazie alla loro validità e importanza, sono stati insigniti ancora una volta del vessillo European Maritime Day 2024, riconoscimento di particolare interesse conferito dall’Unione Europea per le iniziative che coinvolgono a livello locale la comunità e ribadiscono il valore dei nostri mari e dell’economia blu sostenibile.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Magliano 1° Comune in Abruzzo con la Banca delle Visite

Firmato protocollo d'intesa con Banca delle Visite: dimezzati i tempi e azzerati i costi delle ...
Redazione IMN

Incendio in una palazzina di Avezzano, fiamme domate dai vigili del fuoco

Momenti di paura tra i residenti ma l’incendio è stato spento rapidamente
Redazione IMN

L’Aquila, bimba di 7 anni operata d’urgenza al cervello

Per il reparto di neurochirurgia del San Salvatore intervento di carattere eccezionale perché ...
Redazione IMN