INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Irrigavano in ore vietate, tre imprenditori nei guai

L’attenzione dei carabinieri dei presidi della Marsica è rimasta alta sin dall’inizio della situazione emergenziale

Allargati i controlli della compagnia carabinieri di Avezzano per vigilare sul rispetto delle ordinanze dei comuni in tema di emergenza idrica venutasi a creare nel Fucino.

L’attenzione dei carabinieri dei presidi della Marsica è rimasta alta sin dall’inizio della situazione emergenziale.

Dopo nemmeno quindici giorni dall’ultima violazione riscontrata, la notte scorsa una pattuglia della stazione di San Benedetto dei Marsi, nelle coltivazioni della zona centrale del Fucino, a cavallo tra i comuni di Trasacco, Pescina e San Benedetto, hanno individuato tre distinti impianti irrigui in funzione durante il periodo di divieto.

Gli accertamenti hanno consentito di individuare immediatamente i trasgressori: tre imprenditori agricoli del luogo.

Tutti sono stati denunciati alla competente Procura della Repubblica per l’inosservanza delle ordinanze sindacali. Per tutta la durate dello stato di emergenza idrica i controlli da parte dei militari dell’Arma saranno intensificati.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Gran Sasso: recuperate due escursioniste

Decisivo l'intervento del Soccorso Alpino e dei Vigili del Fuoco
Redazione IMN

Affidi dei minori, voto unanime per attivazione di indagine conoscitiva

Testa, Quaglieri e D’Annuntiis: la V Commissione avvierà l’attività ispettiva a garanzia del ...
Redazione IMN

Covid: Italia in giallo, ma metà ristoranti chiusi

È quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sugli effetti della possibilità di una estensione ...
Redazione IMN