Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

La Regione dovrà rimborsare la Santa Croce

L’ente dovrà risarcire 3,5 milioni di euro all’azienda

La Regione dovrà rimborsare la Santa Croce

Canistro. La Regione dovrà pagare il risarcimento alla Santa Croce per aver revocato illegittimamente la concessione della sorgente Fiuggino. Lo ha sancito il Consiglio di Stato con un’ordinanza del 5 luglio, rigettando il ricorso della Regione.

La concessione di Fiuggino, la sorgente più piccola nel comune di Canistro, è stata revocata alla Santa Croce nell’agosto 2017, in quanto la portata dell’acqua sarebbe stata troppo esigua.

L’azienda di imbottigliamento di acqua minerale ha fornito prove contrarie e riconosciute dal Tar. Ora, secondo la sentenza del Consiglio di Stato, la Regione dovrà quantificare la somma e sborsare il risarcimento. In caso di inadempimento, sarà nominato un commissario ad acta.

Per la cifra del risarcimento, la società di Camillo Colella ha già presentato una perizia al Tar e alla Regione, che parla di oltre 3,5 milioni di euro, a causa dell’interruzione di attività per 91 giorni, dal 25 agosto all’11 novembre 2017.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Di Pangrazio scrive a Tordera: «Subito un incontro per la gestione dei servizi Asl»

Redazione IMN

Poste Italiane seleziona nuovi profili professionali

Si cercano operatori di sportello e consulenti finanziari per gli uffici postali, addetti al ...
Redazione IMN

Avezzano: dissequestrato Cinema Multiplex Astra

Direttore Fabio Neri: "Ora c'è bisogno di diversi lavori necessari per poter riaprire in piena ...
Redazione IMN