INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA

La sala cinematografica di Pescasseroli intitolata ad Ettore Scola, la cerimonia si terrà il 26: arriva la Cortellesi

Pescasseroli patria, locus amoenus, paradiso terrestre e pensatoio naturale di non si sa quanti adepti del cinema bello, quello italiano, quello dell’arte che insegna a vivere una vita tutta propria, priva di pregiudizi e di gabbie mentali. Si terrà il giorno 26 gennaio prossimo, nella splendida cornice abruzzese, un po’ piegata ultimamente dal maltempo, l’intitolazione della Sala cinematografica della località marsicana ad Ettore Scola, regista, luminare e filofoso illustre della cinepresa.

Pescasseroli, solo qualche tempo fa, il 13 gennaio, ha patito una morte all’interno dei suoi confini. Si è spento, di fatti, nella propria casa del luogo, il figlio di Agenore Incrocci, Adriano, all’età di 67 anni, sceneggiatore anch’egli, come il padre Age, e anch’egli innamorato di Pescasseroli.

A Pescasseroli, quindi, anni fa, non è una novità dirlo, soffiava, la musica delle parole dei grandi dei fogli di carta per il cinema. L’intitolazione della sala cinematografica di Pescasseroli ad Ettore Scola avverrà il 26 gennaio prossimo, per ricordarlo immensamente ad un anno dalla sua scomparsa. L’appuntamento con la memoria della grande arte era stato inizialmente fissato il 12 gennaio, ma è stato poi spostato di giorno a causa del maltempo che imperversava e che ancora falcidia la Regione Abruzzo. E’ previsto l’arrivo a Pescasseroli tra le ore 9 e le ore 11 del mattino, di un gremito gruppo di registi e di attori.

Un piccolo corteo, quindi, composto, però, dai più benevoli stimatori intimi di Scola, una volta giunto nel paese, cuore del Parco Nazionale, partirà dalla piazza principale e si muoverà verso la sala cinematografica, intitolata, appunto, per l’occasione, a Scola, grande amante, egli stesso, del verde e del bianco naturale di un paese meravigliosamente raccolto e lontano dai guai della città.

La cerimonia concluderà, infine, alle ore 17 del pomeriggio. Per il primo anniversario della scomparsa di Scola – ci ha lasciato, di fatti, il 19 gennaio dello scorso anno – la sua famiglia, assieme ad un gruppo di amici intimi e di associazioni e istituzioni locali, ha deciso di rendere omaggio alla sua figura attraverso i contorni colorati di una giornata arcobaleno per l’arte. Il regista Riccardo Milani e Paola Cortellesi, oriunda proprio di Pescasseroli, saranno le punte di diamante della manifestazione. Dovrebbe essere tra gli ospiti anche Walter Veltroni.

Pescasseroli era, senza se e senza ma, il luogo del cuore di Ettore Scola. Era il vicino di casa di Agenore Incrocci. La località turistica d’Abruzzo fece, di fatti, da sfondo a molti dei loro film, nei tempi in cui la pellicola la si pagava al peso delle emozioni.

Foto di: corrierespettacolo.it

Altre notizie che potrebbero interessarti

Covid: in Abruzzo 4 nuovi positivi ma pochi tamponi

Una vittima nel Teramano, un contagio registrato nell'Aquilano
Redazione IMN

Covid: 54 guariti e 49 nuovi positivi in Abruzzo

Dei nuovi positivi 19 sono residenti in provincia dell'Aquila, scendono i ricoveri in area non ...
Redazione IMN

Balconi in fiore e fotografati per vincere il primo premio: il borgo di Sante Marie diventa una giardino colorato

Redazione IMN