INFO MEDIA NEWS
EVENTI NEWS SLIDE TV

Lanciano: in scena lo spettacolo “Nubifragio”

Prima la conferenza "Il silenzio del cosmo a teatro"

E se scoppiasse d’improvviso un nubifragio notturno, in una Sicilia contemporanea ancora pervasa dai miti, mentre una classe di quarta liceo di Lanciano, in gita nella Valle dei Templi insieme alla professoressa di storia, è giunta da qualche ora in un alberghetto a due piani, scalcinato e malmesso, dal suggestivo nome di Athena? È questa la situazione, tutt’altro che paradossale, da cui prende le mosse lo spettacolo Nubifragio, che andrà in scena domani, 21 gennaio, alle ore 21, presso il Teatro Fedele Fenaroli di Lanciano (prenotazione obbligatoria al numero 340 9775471, costo del biglietto 10 euro).
L’appuntamento è il primo dell’attesa Stagione di Teatro Contemporaneo 2022/2023, curata dagli attori e registi Rossella Gesini e Stefano Angelucci Marino e promossa dal Ministero della Cultura, dalla Regione Abruzzo, dal Teatro Fenaroli, dal Comune di Lanciano, dal Teatro del Sangro e dal Teatro Studio Lanciano. Lo spettacolo, prodotto dal Teatro del Sangro/Teatro Studio di Lanciano per Ecolan Spa, sarà interpretato dalla famosa attrice Autilia Ranieri, nota per il suo ruolo di protagonista nella serie tv Gomorra, che vestirà i panni della professoressa Magda Vitiello, una donna stanca e sconfitta dalle circostanze della vita, e da quattordici giovanissimi allievi-attori del Teatro Studio di Lanciano: Martina Caruso, Maria Vittoria Coletti, Francesco Paolo Del Peschio, Gabriella Galante, Giordano Gaspari, Chiara Maccione, Vittoria Nicolucci, Antonio Paolucci, Emanuela Presicce, Domenico Rosato, Angela Rachele Staniscia, Federico Sciarretta, Ilenia Ucci, Giulia Verì. La drammaturgia è di Stefano Angelucci Marino, la regia è affidata a Rossella Gesini.

Nubifragio ha già conquistato più di milletrecento alunni delle scuole superiori di Lanciano, che hanno potuto gustarlo in anteprima durante i matinée del Teatro Fenaroli a loro dedicati, svolti da lunedì 16 gennaio fino a stamane. Opera dalla forte carica emotiva, lo spettacolo attraverso un linguaggio semplice e immediato risponde all’urgenza di sensibilizzare il pubblico, soprattutto quello delle nuove generazioni, al tema, indifferibile e di grande attualità, dei cambiamenti climatici e della tutela dell’ambiente, secondo la prospettiva dell’ecologia integrale: una nuova percezione del mondo che “vede nell’uomo un essere integrato nella comunità e nel luogo di appartenenza, aperto al passato e al futuro”. Lo spettacolo, infatti, si inserisce nel più ampio progetto Ecologia del profondo/due spettacoli per le nuove generazioni, a cura del Teatro Studio/Teatro del Sangro per Ecolan Spa., già presentato a Lanciano nel mese di ottobre.

Nubifragio, lavoro teatrale che invita a guardare la crisi ambientale da altre prospettive e che sollecita a un cambiamento degli schemi di pensiero, sarà preceduto, alle ore 18, dalla conferenza a ingresso gratuito Il silenzio del cosmo, un’ecologia per tutti contro la hybris del presente e del futuro, che avrà luogo sempre al Teatro Fenaroli e che è promossa da G.R.E.C.E Italia, dal Comune di Lanciano, dal Teatro Studio e dal Teatro del Sangro. L’incontro, che prende spunto dai saggi contenuti nella recente pubblicazione Il silenzio del cosmo, curata da G.R.E.C.E. Italia per le edizioni Arktos, sarà un’occasione per approfondire il tema dell’ecologismo integrale come risposta alla crisi climatica. I relatori saranno Eduardo Zarelli, Francesco Marotta e Andrea Cascioli. Modera Stefano Angelucci Marino.

Altre notizie che potrebbero interessarti

VIDEO. Celano e la reazione legale del contrappasso: più videosorveglianza e vigilanza notturna a seguito dei furti

Gioia Chiostri

Coronavirus, in Marsica 95 guariti su 105 pazienti

I dati aggiornati della Provincia dell'Aquila: 222 i guariti da inizio emergenza su 254 casi totali ...
Redazione IMN

Lavoro all’Estero, si ricercano medici veterinari dall’Abruzzo

Redazione IMN