INFO MEDIA NEWS
Cultura NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

L’Aquila, presentazione romanzo di Massimo Carugno

Il 18 aprile al Caffé letterario LiberaMia

Contributo Ebrart per l’acquisto di testi scolastici

COMUNICATO STAMPA

Pubblico interessato ed attento alla presentazione del romanzo “Virgilia – protagonista del Novecento” dell’avvocato e scrittore sulmonese Massimo Carugno. Nel volume, insieme biografia e romanzo storico, si racconta la vita di Virgilia D’Andrea, insegnante, socialista, anarchica, intellettuale, scrittrice, poetessa, giornalista e leader politica di origini sulmonesi, una vera protagonista del Novecento ma stranamente dimenticata dalla Storia. Rimasta orfana di entrambi i genitori in tenerissima età, Virgilia cresce in un istituto religioso dove fortifica il suo spirito irriverente, libertario, refrattario ad ogni forma di ingiustizia. Nel periodo dell’affermazione del fascismo, entra in clandestinità vivendo gli anni più difficili del secolo breve, ricercata dalle polizie di mezza Europa si sposta di continuo per portare avanti una intensa attività politica in collaborazione con i maggiori leader dei movimenti socialisti ed anarchici, per approdare infine negli Stati Uniti dove, dopo una intensa attività pubblicista, muore giovanissima a 45 anni.

Una donna che ha segnato la storia del Novecento e che è doveroso ricordare come ha fatto Massimo Carugno. L’appuntamento è stato organizzato dalla Onlus Antonio Padovani ed ha visto la partecipazione, oltre all’Autore del volume, del presidente della Onlus Gianni Padovani, dell’editore Riccardo Condò e dell’economista Piero Carducci.

Virgilia, protagonista del Novecento” – ha detto Gianni Padovani – è un libro originale, appassionante e coinvolgente che delinea il profilo di una donna che ha avuto una vita tanto difficile quanto incredibile, ricca di emozioni e soddisfazioni, seppur troppo precocemente spezzata. Una donna contro e fuori il pensiero dominante e gli stereotipi correnti nella sua epoca, estremamente scomoda, infinitamente libera, che ha combattuto per i suoi ideali di libertà, con coraggio, con consapevolezza, con passione, perché aveva bisogno come l’aria di sentirsi in pace con i propri sogni più intimi.

Un libro che rientra in uno dei filoni principali di attività della Onlus: l’universo femminile in tutte le sue poliedriche sfaccettature. Voglio ricordare che mio padre Antonio, nella memoria del quale abbiamo costituito questa Onlus molto attiva, ha sempre riservato una particolare attenzione all’universo femminile come prima risorsa della società: in famiglia, nel lavoro e nella politica. Donne esemplari ed anticipatrici della Storia come Virgilia sono da sempre la forza rinnovatrice della società, il motore del cambiamento con la loro determinazione e la costante fame di equità e giustizia. Parlare di Virgilia è stato un modo per entrare pienamente a contatto con tematiche che sono insieme attuali ed universali perché riguardano la comunanza universale dell’essere donna”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Mit: “no pedaggi tra uscite L’Aquila est e ovest”

"Per ridurre la congestione della viabilità urbana"
Redazione IMN

L’Aquila e la sfida della transizione ecologica

Riflessione del capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Stefano Palumbo: "Le città e le comunità ...
Redazione IMN

Avezzano Rugby: l’ultima partita del 2016 è contro il Villa Pamphili

Redazione IMN