INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

L’Aquila: successo per i mondiali di break dance

Si è concluso domenica scorsa a L'Aquila il “Check the style”, campionati mondiali di break dance

Si è concluso domenica scorsa a L’Aquila il “Check the style”, campionati mondiali di break dance che hanno richiamato in città centinaia di b-boys e b-girls da tutto il mondo con più di 30 nazioni coinvolte.
L’organizzazione dei campionati arriva dopo anni di successi, in cui si sono riscontrate adesioni a livello internazionale, grazie alla ventennale esperienza di Jacopo Scotti, Marco Ghiani e dalla Società sportiva dilettantistica Zero Gravity.
L’evento, parte del ricco calendario di L’Aquila Città europea dello Sport 2022, è stato dislocato su tutto il territorio aquilano. Dal centro commerciale L’Aquilone, dove si sono svolti stage formativi di Hip hop, Break dance e Dancehall tenuti da insegnanti di fama mondiale e le Crew per aggiudicarsi il prestigioso titolo, dimostrazioni e lezioni di Pole dance, alla discoteca “Bliss” di Monticchio dove si sono tenute le qualifiche delle categorie PRO maschile e femminile e delle categorie KIDS, dedicate ai più piccoli, fino a Piazza Duomo dove domenica c’è stato il gran finale in cui i migliori 16 atleti di tutte le categorie si sono dati battaglia fino alla proclamazione dei vincitori mondiali del circuito Check the style 2k22.
“Nell’aria si percepisce ancora l’energetica atmosfera da cui è stata travolta la città in questi giorni”, affermano gli organizzatori. “L’evento, proposto nella sua versione magna in quest’edizione, si è espanso a macchia d’olio fino a coprire l’intera città, dal centro commerciale L’Aquilone all’area di Collemaggio, fino alla discoteca Bliss di Monticchio, per poi culminare nel tripudio finale di Piazza Duomo”.
“Il resoconto non può che essere altamente positivo vista la gestione dell’evento in tutte le sue sfaccettature, dalle parti competitive fino ai momenti di svago e aggregazione che erano in tabellone”.
“Un evento giovane, energico, dinamico, magistralmente orchestrato, che è stato in grado di dare nuova luce alla città senza mai dimenticare di valorizzare e mettere in risalto la sua storia e cultura, insomma una rassegna considerabile un vero fiore all’occhiello nel calendario degli eventi della nostra città”.
Gli organizzatori ringraziano il comitato L’Aquila Città europea dello Sport, il Comune dell’Aquila, Zero Gravity, L’Aquilone, Ecyphers e tutti i partner che hanno preso parte all’evento.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Vaccini: sono 10 milioni gli italiani senza la prima dose

Nell'ultima settimana di monitoraggio, sono state somministrate 1,8 milioni di dosi. 57 le vittime ...
Redazione IMN

Il Celano Calcio riparte dai giovani: «Progetto ambizioso per una società modello»

Redazione IMN

VIDEO. Avezzano: la Clinica Di Lorenzo riconosciuta eccellenza abruzzese per la cura della donna

Claudia Ursitti