INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Lecce nei Marsi: trovati due cavalli legati e denutriti

Gli animali non avevano né foraggio né acqua. Deferito all'Autorità giudiziaria il proprietario, un 47enne del posto per il reato di abbandono di animali.

Nella mattinata del 23 maggio, i Carabinieri Forestali di Lecce nei Marsi, durante il controllo del territorio nella periferia di San Benedetto dei Marsi, all’interno di un terreno incolto, hanno trovato due cavalli legati con una corda che ne vincolava uno ad un piccolo albero mentre l’altro era bloccato ad un vecchio rimorchio di ferro.

Gli animali non avevano foraggio né acqua e non vi era un riparo idoneo. I militari hanno richiesto l’intervento del Servizio Veterinario della ASL che ha constatato il grave stato di magrezza degli animali e delle condizioni in cui venivano tenuti, incompatibili con la loro natura.

Convocato sul posto, il proprietario degli animali, Q. D’O. di anni 47, non giustificava la modalità di detenzione degli animali, rigettando ogni evidenza.

I Carabinieri Forestali di Lecce nei Marsi lo hanno deferito all’Autorità Giudiziaria, in violazione all’articolo 727 del Codice Penale per abbandono di animali, che prevede una pena dell’arresto fino ad un anno o un’ammenda da mille a diecimila euro.

Altre notizie che potrebbero interessarti

D’Amico: “Nuova rete ospedaliera non è utile”

Domani a Lanciano l’evento di Patto per l’Abruzzo sulla sanità
Alessia Centi Pizzutilli

Avezzano Calcio: grande attesa per la trasferta di Forlì

Marsilio: “Stop zona gialla è persecuzione ristoratori”

Il governatore: "In Abruzzo terza settimana con valori da regione gialla"
Redazione IMN