Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Magliano: Amiconi saluta i cittadini, “Non mi ricandido”

Con una lunga lettera social, il sindaco uscente Mariangela Amiconi saluta la sua popolazione. "Sono andata avanti ogni giorno con determinazione e con coraggio, è stata una esperienza straordinaria".

Non si ricandiderà alle prossime amministrative che riguarderanno il suo Comune, Magliano de’ Marsi, il sindaco uscente Mariangela Amiconi, alla guida dell’Amministrazione maglianese per 5 anni. Tra i ringraziamenti, in una lunga lettera social, anche la motivazione per la quale ha scelto di non ripresentarsi alla sfida elettorale. Una decisione che Amiconi ha maturato non a cuor leggero. “Non si migliora con le polemiche sterili e con le liti”.

Di seguito, la lettera integrale:

“Cari Concittadini,

sta per concludersi questo quinquennio di mandato amministrativo comunale e, con l’approssimarsi dell’appuntamento elettorale e la conseguente mia decisione di non ricandidarmi alla guida di Magliano, desidero esprimere il vivo sentimento di gratitudine che provo per il privilegio che mi è stato concesso di servire il mio paese e per le tante manifestazioni di stima che ho ricevuto da Voi e dalle Istituzioni”.

“Ringrazio profondamente le tante persone che in questi giorni mi hanno sostenuto e spronato per convincermi a cambiare idea e ad andare avanti; li ringrazio per le parole e le attestazioni di stima e di affetto, per il sostegno e la fiducia, ma avevo già maturato e prospettato da mesi la mia decisione, che certamente non ho preso a cuor leggero”, continua.

“Resterò comunque a disposizione di Magliano e contribuirò con tutto il mio personale impegno affinché i valori in cui credo, l’onestà, la diligenza, la lealtà, la competenza, la trasparenza e l’imparzialità, siano sempre al centro dell’azione politica, intesa primariamente come il dovere di rispondere innanzitutto alla propria coscienza, alla propria Comunità, in nome del bene comune e non di quello di pochi: chi ama il proprio paese e lo fa con passione politica disinteressata continua a farlo per sempre, qualsiasi sia la sua posizione e il suo ruolo. Come sapete, non mi sono data per vinta e sono andata avanti ogni giorno, con determinazione e con coraggio, motivata dal mio forte senso del dovere e dall’alto senso di responsabilità che nutro verso il mio paese”.

“Ho ricevuto da Voi l’onore di vivere una straordinaria e preziosa esperienza politica, umana ed amministrativa, per la quale Vi ringrazio dal profondo del cuore e che nel mio cuore custodirò con cura, che ha compensato tutti i sacrifici, le rinunce personali e familiari e anche le amarezze di questi anni, in cui mi sono dedicata completamente a Magliano. L’ho fatto con il mio modo di essere, non con la politica urlata, ma con la concretezza dell’impegno e di un lavoro tenace e lungimirante, rifuggendo dall’ostentazione e dalle polemiche, né tanto meno ho agito per la mia visibilità, ma per il futuro del nostro territorio, perché questo è il dovere di un amministratore. Sono stata eletta Sindaco in un momento storico difficilissimo, in cui nei Cittadini prevalgono la sfiducia verso le Istituzioni, la diffidenza e la frustrazione, la preoccupazione per il futuro dei giovani; un periodo caratterizzato da una situazione economica e finanziaria sempre più critica per l’intero tessuto sociale e per il Comune, stretto da svariati e complessi problemi da risolvere, culminati nella gestione della pandemia: sono stati mesi durissimi, in cui ho cercato di fare tutto il mio dovere con il massimo impegno possibile, senza mai tirarmi indietro, adoperandomi per riuscire a trasmettere alla mia Comunità, spaventata dal virus, risposte, sostegno, vicinanza, fiducia, sicurezza, senso di appartenenza e punti di riferimento”, dice.

“Ho sempre onorato la fascia tricolore e l’ho indossata con rispetto, con orgoglio e con emozione sin dal primo giorno del mio mandato amministrativo, nella consapevolezza degli alti valori che rappresenta e che in momenti drammatici, come l’emergenza coronavirus, sono stati simbolo di unità, solidarietà e senso della Patria. L’esperienza vissuta mi ha certamente fortificato, le critiche costruttive mi hanno migliorato, confermandomi quanto le relazioni umane siano importanti e imprescindibili: dobbiamo creare rete, costruire comunità e ritrovare valori che sembrano persi o smarriti, quali la fiducia, l’unità, la speranza, la solidarietà e il senso civico. Voglio ringraziare i Consiglieri Comunali che hanno condotto le rispettive attività con passione e impegno civile ed i Gruppi di Minoranza per il confronto franco e la collaborazione: ho sempre promosso convintamente il dialogo, l’ascolto e la condivisione, che ritengo caratteri irrinunciabili di una democrazia reale. Ringrazio il Segretario Comunale e il personale del nostro Comune, consapevole dell’importanza del loro ruolo per rendere possibile la realizzazione di opere e di servizi per i Cittadini. Un grazie di cuore voglio rivolgerlo a tutti coloro che quotidianamente, ed in maniera diversa, lavorano per la nostra Comunità, alle Forze dell’ordine, alle numerose Associazioni di volontariato presenti nella alacre realtà maglianese, alle Pro Loco, alle Associazioni sportive e culturali, ai Parroci, agli Insegnanti ed al personale scolastico, e a quanti si prodigano ogni giorno per il bene altrui.
Lascerò la carica di Sindaco con la serenità d’animo di aver fatto tutto ciò che era nelle mie possibilità e di avercela messa veramente tutta, nella convinzione che si possa sempre fare di più e meglio.
Con sincera gratitudine per coloro che hanno collaborato, con una punta di nostalgia e molta speranza, auspico che chi mi succederà continui ad adoperarsi per il bene comune della nostra Magliano, vivendo questo impegno come un servizio: c’è bisogno di serietà, di competenza, di unità, di responsabilità personale e collettiva, di solidarietà. Non si migliora con le polemiche sterili e con le liti, non si cresce con le denigrazioni personali; si cresce con il dialogo, con l’ascolto e con la partecipazione, e su questi principi di civiltà ho fondato la mia condotta amministrativa. Mettermi al servizio del mio paese e rappresentare Magliano è stato un altissimo onore”, così conclude la lettera.

Altre notizie che potrebbero interessarti

A24, CNA Fita Abruzzo: “Niente rincari, prima la sicurezza”

Presidente Ferrone: "Occorre intervenire immediatamente per ripristinare la sicurezza lungo la A24 ...
Redazione IMN

Sparatoria, testimoni: “Aggressore in nero con casco”

Non chiara dinamica, se uno o due fuggiti su moto
Redazione IMN

Pezzopane: “Prosegue lo smantellamento dell’ospedale, non lo permetterò”

L'attacco della politica di Centrosinistra: " Ho denunciato giorni fa quanto sta accadendo a ...
Redazione IMN