INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Marsilio esprime solidarietà al governatore Fontana

"La Regione non poteva decidere sulla zona rossa, chi lo fece nella prima metà di marzo si assunse il rischio di farlo senza copertura normativa".

“Ho espresso in questi giorni ad Attilio Fontana la mia personale solidarietà e la disponibilità a testimoniare nel procedimento in corso nei suoi confronti, teso a verificare le responsabilità della mancata individuazione di una zona rossa nei comuni più colpiti della bergamasca”, queste sono le parole del governatore della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

Premesso che il Pubblico Ministero sembra aver già chiarito la questione, è sufficiente leggere le carte e le cronache di quei giorni per sapere che il Governo tolse alle Regioni il potere di circoscrivere nuove zone rosse, e che chi lo fece nella prima metà di marzo si assunse il rischio e la responsabilità di farlo senza copertura normativa. Io stesso passai un’intera settimana a discutere con il Governo per la Val Fino, fino a quando non emanai l’ordinanza senza più attendere il parere del ministero.

“Solo successivamente, dietro la spinta delle Regioni, il Governo concesse alle Regioni di poter emanare provvedimenti ‘più restrittivi’ di quelli nazionali”, questa la conclusione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Cinghiali, Wwf: “Caccia di notte e con l’arco è pericolosa”

'Regione Abruzzo interviene in modo caotico, animali aumentano'
Redazione IMN

Scuole chiuse nella Marsica per neve, firma l’ordinanza anche Di Pangrazio

Redazione IMN

A Pescina un torneo di calcio giovanile

Impegnate 21 squadre e oltre 200 bambini
Redazione IMN