Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Marsilio: “In Abruzzo situazione gestibile”

Il governatore alla stampa: "La Cabina di regia ha riconosciuto i nostri sforzi ma il ministro Speranza non ne ha preso atto"

Marsilio: "In Abruzzo situazione gestibile"

“La situazione è gestibile e in equilibrio”. Così il governatore Marco Marsilio in conferenza stampa a Palazzo Silone a poche ore dalla firma dell’ordinanza che ha sancito il ritorno dell’Abruzzo in zona arancione.

Marsilio ha parlato di una “discesa chiara” dei contagi negli ultimi giorni e di una “inversione di tendenza” per quanto riguarda i nuovi positivi e le guarigioni. Un quadro di stabilità che ha portato l’esecutivo regionale ad anticipare i tempi stabiliti dal governo per l’ingresso in zona arancione.

“Dal 2 dicembre ho chiesto al ministro Speranza la facoltà di deroga che la legge gli consente”, aggiunge Marsilio. Il governatore cita l’articolo contenuto nel decreto ristori quater, che consente la deroga nel caso in cui la Cabina di regia ritenga congruo il passaggio in una zona inferiore di rischio.

Secondo Marsilio la Cabina di regia ha riconosciuto le misure messe in campo in anticipo dall’Abruzzo (che è entrato in zona rossa lo scorso 18 novembre) ma “il ministro Speranza non ne ha preso atto”. Di qui il braccio di ferro tra Palazzo Chigi e Palazzo Silone, con la lettera di diffida inviata al governatore dai ministri Speranza e Boccia. “Ritengo eccessivo – aggiunge Marsilio – il tono intimidatorio utilizzato dai ministri Speranza e Boccia sui contagi che ci sarebbero in conseguenza a questo provvedimento”.

Marsilio spulcia poi i dati che confermerebbero l’arresto dei contagi in Abruzzo: “Su 85.620 persone che hanno partecipato allo screening massivo nella provincia dell’Aquila, 295 sono risultate positive”. Percentuale che si assesta al di sotto dell’1%, meno di quanto fatto registrare nella provincia autonoma di Bolzano.

Via poi ad altri indicatori: l’Rt regionale di 0,9 è in linea con la media nazionale così come i dati concernenti i ricoveri in terapia intensiva e non intensiva.

Il governatore sottolinea l’aumento dei posti letto destinati ai pazienti Covid allestiti per la seconda ondata di contagi: “Abbiamo aggiunto 12 posti letto in terapia intensiva e oltre 120 posti ordinari in area medica”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Ambiente: presentato in Abruzzo il progetto Esmartcity Med: la città pilota sarà Pescara

Gioia Chiostri

VIDEO. In esclusiva le prime parole di mister Morgante dopo la sconfitta della Pro Celano a San Benedetto

Redazione IMN

Tentano di occultare la droga nascosta in un calzino, scattano due denunce

Redazione IMN