INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Marsilio: “Più vaccini nelle aree compite da varianti”

Il governatore: "Indice Rt sotto 1,25 ma curva a Pescara e Chieti non diminuisce"

Università, l’ordinanza di Marsilio: in ogni Ateneo un referente Covid-19

Il Presidente della Regione Marco Marsilio torna a chiedere più vaccini nelle aree colpite dalle varianti del coronavirus. “Con le varianti le zone rosse stanno risultando insufficienti”, ha detto il governatore in un’intervista a Il Messaggero, “Serve anche altro. A partire da una vaccinazione mirata”.

Marsilio, al pari del governatore umbro Donatella Tesei (a Perugia prevale nel 71% dei casi la variante brasiliana), è tornato a premere sulla vaccinazione mirata a fronte del dilagare della variante inglese nelle province di Pescara e Chieti, nonostante la zona rossa dallo scorso 14 febbraio: “Il numero dei contagi a Chieti e Pescara purtroppo non flette, non diminuisce”. E ancora: “La variante inglese, con la sua velocità di trasmissione, è molto insidiosa. L’attuale normativa sulla zona rossa riesce al massimo a pareggiare il conto, ad arginare l’aumento dei contagi, ma non abbassa la curva”.

Il boom della variante inglese nel Pescarese e nel Chietino ha creato un paradosso in Abruzzo: “L’Rt – ha proseguito Marsilio – è sotto a 1,25 e dunque l’intera regione resta in arancione, ma la concentrazione di positivi sta creando un’impennata di ricoveri che mette in difficoltà il sistema ospedaliero”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Ater L’Aquila, pronti 33 alloggi

Ultimati i lavori per i danni causati dal sisma del 2009. I tecnici incaricati della direzione ...
Redazione IMN

Avezzano: primo museo di arte e sport outdoors

Parte il restyling in chiave artistica dello Stadio dei Pini. Il progetto spiegato dal consigliere ...
Redazione IMN

Torna il “Rosario Cittadino”

Appuntamento giovedì 30 maggio in Cattedrale
Redazione IMN