INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Marsilio: “Sessanta milioni per ospedale di Chieti”

Firmato accordo di programma con ministro Schillaci

“La presenza del ministro Orazio Schillaci all’Aquila è stata l’occasione per firmare l’ennesimo accordo che consente all’Abruzzo di utilizzare quasi integralmente i fondi che da 25 anni erano fermi a Roma per l’edilizia sanitaria”.
Lo ha detto oggi il presidente della giunta regionale Marco Marsilio incontrando oggi a L’aquila il ministro della Salute Orazio Schillaci in visita in città per l’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università degli Studi dell’Aquila e all’ospedale San Salvatore.
“Con questo accordo – ha sottolineato Marsilio – liberiamo 49 milioni dello Stato, 11 milioni della Regione, per ristrutturare, governare e mettere a norma l’ospedale di Chieti. Si aggiungono oltre 380 milioni che già con gli accordi precedenti abbiamo liberato per i nuovi ospedali di Avezzano (L’Aquila), Lanciano e Vasto (Chieti) e per la centrale 118 dell’Aquila che è già un cantiere aperto e in corso di realizzazione nonché per altri interventi che cambieranno il volto della sanità abruzzese e la metteranno al passo con i bisogni dei cittadini”.
“Con il ministro Schillaci – ha proseguito Marsilio – il passo è cambiato, perché abbiamo avuto finalmente qualcuno che ha capito quale fosse la reale esigenza di un territorio fragile, con bassa densità demografica, montano dove non potevano essere applicate le stesse regole valide per Roma, Napoli e Milano, all’Aquila, Pescara, Chieti o a Teramo.

Abbiamo approvato finalmente la rete ospedaliera.

Abbiamo liberato quasi mezzo miliardo di euro che dal 1998 erano fermi a Roma per investire sull’edilizia ospedaliera, di cui oggi sono orgoglioso. Io iniziai il mio rapporto con il Ministero della Salute ricevendo su questo un duro ammonimento, perché giustamente ai piani alti del Ministero mi dissero, perché venite a reclamare e basta e non presentate i progetti e lasciate marcire centinaia di milioni dentro le casse dello Stato? Ci siamo rimboccati le maniche, il passaggio dalla rete ospedaliera è stato essenziale”.
“La prego – ha concluso Marsilio rivolgendosi al ministro Schillaci – di considerare la rete ospedale dell’Abruzzo il modello sul quale modificare il Dm Lorenzin”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Pezzopane (Pd): “2020, Annus horribilis, ma risultati importanti”

Bilancio dell'attività della Camera dei Deputati
Redazione IMN

A piedi sulle antiche vie della lana

40 km lungo i “tratturi” abruzzesi, cuore della transumanza
Redazione IMN

VIDEO. Intervista a Daniel Di Nicola, neo acquisto dell’Avezzano Calcio

Redazione IMN