INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Nel paese delle orchidee studiosi da tutta Italia

Oggi e domani ottava edizione evento in collaborazione con Giros

Da anni è meta privilegiata per le escursioni di società orchidologiche italiane e straniere, nel suo territorio sono state segnalate 64, tra specie e sottospecie di orchidee, delle 93 presenti in Abruzzo.

Palena (Chieti), circa 1300 abitanti, a 767 metri di quota nella Maiella Orientale, presenta una ricchezza floristica dovuta al basso disturbo antropico e all’enorme eterogeneità ambientale.

Qui è stata descritta l’Ofride della Maiella (Ophrys passionis subsp. majellensis) e al paese lo studioso francese Rémy Souche ha dedicato l’ibrido stabilizzato Ophrys xpalenae. Ed è qui che sabato 27 e domenica 28 maggio si terrà l’ottava edizione di “Palena…nel Paese delle orchidee”, iniziativa di Proloco e Comune, insieme al Parco Nazionale della Maiella, in collaborazione con il Gruppo Italiano di Ricerca sulle Orchidee Spontanee (Giros), sezione Abruzzo, e con l’Istituto Comprensivo di Palena-Torricella Peligna. “Abbiamo la fortuna di vivere in questa parte d’Italia che ci permette ogni giorno di rimanere meravigliati dalla grande bellezza della natura, che è incontaminata e che faremo di tutto per preservare il più a lungo possibile e consegnare intatta ai nostri nipoti”, dichiara il sindaco Claudio D’Emilio.

“Le orchidee di Palena sono un esempio virtuoso, da esportare, per valorizzare le ricchezze naturali puntando a un turismo culturale di qualità, rispettoso dell’ambiente, in un periodo diverso dai pochi mesi estivi in cui si concentra maggiormente il flusso turistico”, commenta il direttore del Parco Luciano Di Martino, biologo e botanico.

Comune, Proloco e Parco si sono adoperati per ospitare in paese, già Bandiera Arancione, ricercatori e appassionati di orchidee spontanee da tutta Italia.

In programma escursioni sui Siti di Interesse Orchidologico, seminari e laboratori, una mostra fotografica, visite guidate a cura dell’Istituto comprensivo, spettacoli, attrazioni per i bimbi, stand gastronomici e di artigiani nel centro storico.

Tecnici del Parco illustreranno le attività di ricerca e conservazione legate al progetto internazionale Life Seedforce, sulla conservazione dei semi di tutte le specie vegetali più rare del territorio nazionale ed europeo.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Inverno in stand-by, arriva l’anticiclone di Natale

Temperature più alte della media fino a Capodanno
Redazione IMN

Incidente bimba, De Rosa: “Valuteremo misure di sicurezza”

Il sindaco di Luco dei Marsi, Marivera De Rosa, si esprime sulla vicenda che ha visto, qualche ...
Redazione IMN

Università di L’Aquila: Edoardo Alesse nuovo rettore

Alesse supera Masciocchi al primo turno
Redazione IMN