INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Omicidio Declerch, confermato l’ergastolo

Delitto compiuto con 17 coltellate, cadavere gettato nel fiume

La Corte d’Assise d’Appello dell’Aquila ha confermato l’ergastolo per Alessandro Chiarelli, 31enne di Popoli (Pescara), accusato di avere ucciso con 17 coltellate l’amico e vicino di casa Fulvio Declerch, di 54 anni, per poi gettarne il cadavere nel fiume Pescara; alla base del delitto c’è una bevuta di vino negata.
Il collegio di secondo grado – riporta Ansa Abruzzo – ha confermato la prima sentenza, assolvendo l’imputato dall’aggravante della premeditazione e derubricando il reato di distruzione di cadavere in occultamento.

La Corte ha confermato le restanti tre aggravanti (crudeltà, futili motivi e minorata difesa della parte offesa) evidenziate in primo grado.

A indirizzare le investigazioni su Chiarelli, non solo il suo passato burrascoso, ma anche le testimonianza di altri due amici della vittima che la sera dell’omicidio erano presenti alla sbicchierata e alla tensione tra vittima e imputato. Chiarelli è stato poi riconosciuto da un maresciallo dei carabinieri, grazie alle immagini di una telecamera, come la persona che con una carriola porta il corpo vicino al fiume Pescara, dove il cadavere di Declerch venne trovato, e poi risale, senza carriola.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Screening Confartigianato: 1 positivo

248 test antigenici e 1 positivo, Giangiulli: "Imprese hanno compreso importanza lavoro in ...
Redazione IMN

Balneazione, l’allarme del Forum H2O: «Dati disastrosi, 18 tratti con superamenti limiti»

Redazione IMN

Celano: Forestali denunciano agricoltore per furto di acqua

Sequestrata colonnina di erogazione acqua manomessa e opere di prelievo fraudolentemente realizzate
Redazione IMN