INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

“Parte della Marsica esclusa da importanti appuntamenti”

I sindaci esclusi: "Il presidente della Regione ha incontrato solo alcuni sindaci, per la precisione quelli più vicini alla sua parte politica. Perché dividere il territorio in Comuni di serie A e di serie B?".

“Una parte della Marsica continua ad essere esclusa da appuntamenti importanti in cui si discute dei problemi del territorio e delle possibili soluzioni. L’ennesima dimostrazione, infatti, è stata data questa mattina quando, a San Benedetto dei Marsi, il presidente della regione Abruzzo Marco Marsilio, accompagnato da altri autorevoli esponenti nazionali, ha incontrato solo alcuni sindaci dell’alveo del Fucino, per la precisione quelli più vicini alla sua parte politica”.

Lo dicono a chiare lettere in una nota stampa congiunta i sindaci di Aielli, Collarmele, Avezzano, Luco dei Marsi, Collelongo e Cerchio.

“Con i sindaci dei Comuni di Celano Settimio Santilli, di Pescina Mirko Zauri insieme al vice Luigi Soricone, di Ortucchio Raffaele Favoriti insieme al Presidente del Consiglio comunale Roberto De Benedictis, il Sindaco di Trasacco Lobene Cesidio e di Magliano dei Marsi Pasqualino Di Cristofano, infatti, Marsilio ha condiviso informazioni e riflessioni sue due temi collettivi come il nuovo impianto irriguo del Fucino e la viabilità interna della stessa Piana”, dicono i sindaci.

“Ma se sulla seconda tematica potrebbe anche ammettersi una sorta di interesse particolare di alcuni primi cittadini, sulla questione Irriguo del Fucino questa chiave di lettura non può essere ammessa ed è priva di fondamento. L’irriguo del Fucino, infatti, è una questione che riguarda tutta la Marsica visto che dall’economia che sviluppa la Piana del Fucino dipende buona parte della vita economica e sociale del territorio. E allora perché Marsilio e la regione continuano ad escludere una parte dei sindaci interessati, peraltro la fetta più grande?”, si chiedono gli amministratori nella nota stampa.

Perché dividere il territorio in comuni di serie A e comuni di serie B? Ci auguriamo che quanto prima venga organizzato un nuovo incontro riparatorio in cui verranno invitati tutti i sindaci di quei comuni che condividono problemi ed esigenze territoriale”, questa la conclusione.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Parità di genere, Liris: “Da Regione sforzo massimo”

La giunta regionale ha deliberato di completare l’attuazione del Piano delle azioni positive ...
Redazione IMN

Marsilio in campo con l’Amicacci Abruzzo di basket in carrozzina

Il presidente: "Per noi è davvero un onore ed un privilegio avere visibilità e promuovere la nostra ...
Redazione IMN

Alluvione Marche: ricerche senza esito per 2 dispersi

Ancora dispersi un bambino di 8 anni e una donna di 56 anni, atteso sopralluogo Curcio in zone ...
Redazione IMN