INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

“Piano Calore”, Asl Teramo attiva numeri emergenza

Rispondono Unità continuità assistenziale di Roseto e Tortoreto

È partito il “piano calore” della Asl di Teramo per gestire eventuali emergenze sanitaria derivanti dal caldo, in applicazione delle indicazioni disposte dalla Regione Abruzzo e dal ministero della Salute.

Si tratta – si legge sull’Ansa – di un piano strategico che vede il coinvolgimento dell’assistenza sanitaria territoriale, oltre a quella ospedaliera.

La Asl mette a disposizione due numeri di telefono attivati all’interno delle Uca, Unità di continuità assistenziale, di Roseto tel.335-6469712 e di Tortoreto tel. 366-6601644. A questi numeri risponderà dalle 8 alle 20 personale sanitario che fornirà, in primis, assistenza telefonica ai cittadini che accusano sintomatologia riconducibile ai colpi di calore. Oltre alla consulenza telefonica, a seconda della differente situazione clinica, il paziente potrà essere indirizzato ad uno dei due ambulatori appositamente costituiti, potrà essere attivata una visita domiciliare e, per i casi più gravi, sarà inviato in pronto soccorso. Qui è stato attivato uno specifico “codice calore” da attribuire a pazienti con un possibile colpo di calore. I due numeri sono a disposizione dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta e dei pazienti.
 

“Abbiamo inteso rafforzare la prossimità dei servizi alla popolazione per far fronte ad eventuali emergenze calore”, dichiara il direttore generale della Asl, Maurizio Di Giosia.
 

“Sia sul territorio, sia nei pronto soccorso è stato istituito un percorso assistenziale preferenziale per la corretta e rapida gestione dei pazienti che si presentano con sintomi riconducibili ai colpi di calore. Il piano, contemporaneamente, eviterà un ulteriore affollamento dei pronto soccorso”.

 

Segni e sintomi del colpo di calore a cui prestare particolare attenzione sono: insolazione, crampi, edema, congestione, disidratazione, effetti sulla pressione arteriosa, stress da calore, aggravamento di malattie preesistenti, febbre e ipertermia.

Altre notizie che potrebbero interessarti

LFoundry, fase 2 e ripresa delle attività full

L'ombra del Corona Virus si intreccia di nuovo con quella della ristrutturazione
Redazione IMN

L’Aquila, 3 persone intossicate per una fuga di cloro della piscina: intervenuti i Vigili del Fuoco

Gioia Chiostri

VIDEO. Infrasettimanale di serie D: ecco tutti i gol della decima d’andata

Alice Pagliaroli