INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Ristoranti e bar: crescono i consumi

Presentato a Roma il Rapporto Annuale Ristorazione della Fipe Confcommercio. Durante l'iniziativa è stata lanciata la Giornata della Ristorazione in programma il prossimo 28 aprile. Si celebrerà l'ospitalità italiana.

Fipe-Confcommercio ha presentato il primo vero appuntamento dedicato alla cultura della ristorazione italiana,la Giornata della Ristorazione, che si terrà il 28 aprile. L’obiettivo è riunire ristoratori di ogni livello per celebrare insieme un tema fondamentale per tutto il mondo della ristorazione: l’ospitalità.

“Un’iniziativa popolare, inclusiva, solidale e profondamente etica – sottolinea Fipe – che ha come obiettivo primario quello di invitare tutti gli italiani a celebrare la condivisione di un rinnovato sentimento di comunità”. La giornata è stata presentata nel corso di una conferenza stampa per la presentazione del Rapporto Ristorazione 2023 che evidenzia come l’emorragia pandemica in termini di consumi e occupazione sembra essere definitivamente superata. Sebbene ancora inferiore rispetto ai livelli del 2019 di 4 punti percentuali a valori correnti, la spesa delle famiglie nella ristorazione è risalita a circa 82 miliardi di euro, avvicinandosi agli 85 miliardi e mezzo del periodo pre-Covid, trainata anche dal ritorno del turismo internazionale, mentre il valore aggiunto del settore ha superato nel 2022 i 43 miliardi di euro (+18% rispetto all’anno precedente).

Il 2022 è stato l’anno della “normalizzazione” per il settore della ristorazione, una fase in cui alcuni trend accelerati dalla pandemia si sono consolidati e hanno influito sulle modalità di consumo dei clienti. Le colazioni e i pranzi fuori casa sono in affanno, ad esempio, lasciando il campo alle uscite serali per aperitivi e cene. Per un ristorante su tre e per il 38% dei bar la performance economica è migliorata, frutto della capacità di adattamento alle nuove abitudini dei consumatori, mentre sono modeste, rispettivamente 11% e 6,2%, le percentuali di quelli che hanno registrato un risultato peggiore rispetto all’anno precedente.

Lo scenario per il 2023 rimane cautamente positivo.

Altre notizie che potrebbero interessarti

“Cessate il fuoco”, cento in piazza per la pace

Fiaccole accese nel centro storico
Alessia Centi Pizzutilli

Nuovo capitolato speciale d’appalto a Magliano de’ Marsi: verso una gestione più smart dei servizi di igiene urbana

Redazione IMN

Nato il primo pulcino di fratino a Ortona

Attualmente il pulcino è seguito dal maschio adulto
Redazione IMN