INFO MEDIA NEWS
NEWS SLIDE TV VIDEO

“Ritardi e tagli della Giunta Marsilio”

Intervista al consigliere regionale di Opposizione Marianna Scoccia. "Approvata una legge per la dignità delle persone e ora?". La legge regionale prevedeva una dotazione finanziaria di 500 mila euro.

“Dopo il ritardo, i tagli. Il Governo Marsilio se ha la possibilità di danneggiare qualcosa possiamo stare certi che lo farà. Questa volta a subire la beffa sono i cittadini abruzzesi affetti da alopecia secondaria a seguito di trattamenti chemioterapici. Con stupore e amarezza, siamo venuti a conoscenza, attraverso l’interpellanza presentata mesi fa insieme al collega Blasioli e discussa nella giornata di ieri in Consiglio, dei reali motivi dei ritardi nell’approvazione del regolamento attuativo che avrebbe permesso ai cittadini abruzzesi di usufruire del contributo per l’acquisto delle parrucche da me fortemente voluto e approvato con la Legge 28/2021“.

Queste le parole della consigliera regionale di minoranza, Marianna Scoccia, pronunciate anche ai nostri microfoni.

“L’Assessore Quaresimale, infatti, ha candidamente affermato che il regolamento non è stato approvato semplicemente perché i fondi previsti, 500.000,00€, erano stati utilizzati per altro. La logica indurrebbe a pensare che dopo 8 mesi di immobilismo che hanno, di fatti, paralizzato questa Legge il Governo Marsilio, dopo aver chiesto scusa alle persone che attendevano quest’importante contributo, abbia ripristinato la dotazione iniziale con le dovute coperture ,ma è in realtà , i fondi sono stati stanziati con un emendamento ma sono la metà dell’importo iniziale. Se la tematica non fosse così importante verrebbe addirittura da sorridere, ma in questo caso è doveroso affrontare i temi con serietà. Un Governo che si scopre insolitamente parsimonioso quando si tratta di provvedimenti a favore delle persone che attraversano un calvario, un Governo che preferisce fare tagli su provvedimenti di rilevanza sociale e che avvicinano l’Abruzzo alle regioni più virtuose. Non è un mistero, non mi riconosco in questo Governo, ma oggi ancor di più, pertanto ho chiesto che venga ripristinata la copertura iniziale di 500.000,00 euro così da estendere il contributo a quanti più cittadini sarà possibile. Il mio impegno non si è esaurito con l’approvazione della Legge lo scorso dicembre, continuo ad essere al fianco degli abruzzesi tutti i giorni“.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Covid, il dramma dei commercianti: “Aiutateci”

L'appello: "Siamo in ginocchio, rischiamo di chiudere definitivamente"
Redazione IMN

Celano riabbraccia il Beato Tommaso

Il 13 ottobre la Peregrinatio da Tommaso alla città del beato
Redazione IMN

Inflazione, Coldiretti: olio, burro e pasta su podio rincari

"Costeranno alle famiglie italiane oltre 8,1 miliardi di euro"
Redazione IMN