INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Sciopero dipendenti di Assut Europe e Ergon Sutramed

Sindacati: "Le lavoratrici e i lavoratori hanno scelto di incrociare le braccia e bloccare le produzioni, decisi ad affermare i loro diritti e la loro dignità"

“Le operaie e gli operai di Assut Europe e Ergon Sutramed hanno dato prova di grande compattezza: nonostante la temperatura polare hanno aderito in massa allo sciopero con presidio davanti ai cancelli proclamato per la giornata di ieri 7 febbraio 2023 da Fiom-Cgil, Uil-Uilm e Rsu Assut e che ha visto la partecipazione anche di Fim-Cisl”.

Così dichiarano in un comunicato stampa Fiom-Cgil, Uil-Uilm e Fim-Cisl.

“Per la prima volta nella storia di Assut e Ergon – si legge – le lavoratrici e i lavoratori hanno scelto di incrociare le braccia e bloccare le produzioni, decisi ad affermare i loro diritti e la loro dignità. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’ennesima provocazione messa in campo dalla direzione aziendale che ha pensato di gestire una propria inefficienza facendo ricorso alle ferie dei dipendenti”.

“Le lavoratrici e i lavoratori di Assut e Ergon – continuano – hanno voluto lanciare un segnale forte per dire basta all’arroganza di un’azienda sempre più sorda di fronte alle loro legittime richieste e incurante dei loro bisogni”.

“Tocca ora all’azienda muovere un passo e dimostrare quanto contano per lei quelle lavoratrici e quei lavoratori che da quasi 30 anni contribuiscono con il loro lavoro, le loro capacità e la loro esperienza al successo di Assut Europe e Ergon Sutramed” concludono.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sport, accolte 1000 domande per 1 milione e mezzo

𝐏𝐮𝐛𝐛𝐥𝐢𝐜𝐚𝐭𝐨 𝐢𝐥 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐨 𝐞𝐥𝐞𝐧𝐜𝐨 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐀𝐬𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐞 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐒𝐨𝐜𝐢𝐞𝐭𝐚̀ 𝐬𝐩𝐨𝐫𝐭𝐢𝐯𝐞 𝐝𝐢𝐥𝐞𝐭𝐭𝐚𝐧𝐭𝐢𝐬𝐭𝐢𝐜𝐡𝐞 ...
Redazione IMN

Auto on-line: l’Ini dice basta al disagio giovanile

Il Gruppo Ini, Istituto Neurotraumatologico Italiano, mette in campo il Progetto-percorso Amazoom. ...
Redazione IMN

Neolaureati in fuga dall’Abruzzo

Il 35% lascia la regione dopo la laurea: è il dato più alto nel Sud Italia
Redazione IMN