INFO MEDIA NEWS
NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV Sport

Si muove l’Angizia: ufficiali tre acquisti

Il club ha definito gli acquisti di Albertazzi, Sinato e Santirocco

Si muove l'Angizia: ufficiali tre acquisti

Inizia a prendere forma il nuovo Angizia Luco. Con l’approdo del neo presidente Domenico Covone, la società ha ufficializzato l’ingaggio dell’ex dg dell’Avezzano Calcio, Carlo Iacovitti, nel ruolo di direttore sportivo. Iacovitti affiancherà lo storico dirigente angiziano Pietro Di Paolo nell’allestimento dell’organico a disposizione di mister Gianluca Giordani.

Dopo i primi giorni di preparazione atletica, la dirigenza ha già messo a segno i primi tre colpi di mercato in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Il nome che balza subito all’occhio è quello dell’ex capitano del Paterno Renato Albertazzi. Il centrocampista classe ’92, vicino anche al Capistrello, ha lasciato la formazione nerazzurra dopo ben cinque stagioni di militanza, sposando il nuovo progetto dell’Angizia.

Il secondo colpo porta il nome di Alessio Sinato, portiere classe ’99 reduce da una buona stagione con la maglia dell’Avezzano. Con i biancoverdi, l’estremo difensore ha collezionato 8 presenze, di cui 7 da titolare. Prima dell’approdo nella Marsica, Sinato ha militato nelle giovanili della Lupa Roma e del Legnago.

Terzo acquisto ufficiale è quello dell’altro ex Avezzano Nicola Santirocco. Nella stagione 2015/2016, l’attaccante, classe ’99 cresciuto nelle giovanili di Pescara e Amiternina, ha totalizzato 15 presenze con la prima squadra allenata da Pino Tortora. Nelle ultime due annate, Santirocco ha vestito la maglia dell’Amiternina nel campionato di Eccellenza.

In prova anche il difensore Vincenzo Imbriola, classe ’98 ex AZ Picerno e Savoia.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Regione, salta ancora la votazione sulla doppia preferenza di genere, Sclocco: «Ennesimo atto di prepotenza»

Alice Pagliaroli

M5S, Gianluca Ranieri unico candidato abruzzese alle europee

Redazione IMN

Direzione Asl 1: carenza medici perché bandi vanno deserti

Per Radiologia su 23 specialisti interpellati solo 3 hanno detto sì
Redazione IMN