Spazio Pubblicitario

INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica PRIMA PAGINA SLIDE TV

Naiadi, scontro tra PD e Febbo

PD: inaugurazione farsa, Febbo: faccia tosta

Il Partito Democratico attacca, l’assessore regionale Mauro Febbo risponde: l’oggetto del contendere è la riapertura del complesso sportivo Le Naiadi di Pescara.

I consiglieri regionali del Pd Antonio Blasioli e Silvio Paolucci insieme ai consiglieri comunali di Pescara Piero Giampietro, Stefania Catalano e Francesco Pagnanelli sono intervenuti sui tempi di ripresa dell’impianto e sullo stato dell’arte circa il project financing che ne determinerà il futuro rilancio: «Abbiamo scelto di incontrarci davanti alle Naiadi per denunciare lo stato di questa piscina. Lo facciamo a pochi giorni da settembre, mese in cui tutte le famiglie fanno riprendere l’attività sportiva ai propri figli, per smascherare l’inaugurazione-farsa che gli assessori regionali Liris e Febbo, il Presidente del Consiglio regionale Sospiri, il Consigliere regionale Testa e il Sindaco di Pescara Masci hanno fatto l’11 luglio e per denunciare l’assoluta mancanza di certezze da allora a oggi, come ci hanno confermato stamane anche gli attuali gestori che aspettano anche loro certezze per far ripartire le attività. Si tratta di una vicenda che ha dell’incredibile, che dimostra la grande faciloneria di questa Amministrazione regionale nell’affrontare vertenze importanti, com’è accaduto con Mercatone uno e le Terme di Caramanico».

Dal canto suo Febbo ha replicato a stretto giro ricordando gli investimenti della Regione: «Ci vuole la faccia tosta dei componenti del Partito Democratico per trovare ancora il coraggio di intervenire sulla vicenda delle Naiadi visto che dopo cinque anni della loro amministrazione hanno prodotto zero risultati e le solite promesse sistematicamente non mantenute. Questo Governo regionale, al contrario del precedente, fino ad oggi ha materialmente e concretamente investito nella struttura sportiva ben 165 mila euro intervenendo sulla impiantistica con il ripristino delle centraline e caldaie così da rendere fruibili e accessibili le piscine. Inoltre, all’interno del complesso sportivo, si è installato un sistema di videosorveglianza per rendere l’impianto più sicuro anche ai suoi fruitori. Infine adesso siamo in dirittura di arrivo e presto potremmo riconsegnare alla città di Pescara, agli abruzzesi e a tutti i fruitori l’impianto funzionante ed operativo. Alle passerelle del Partito Democratico preferisco la soluzione concreta dei problemi».

Altre notizie che potrebbero interessarti

Anche il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise nel Calendario Greenpeace 2019

Redazione IMN

DONNAin: appuntamenti di martedì 17 agosto

Lo spazio che accoglie la rassegna “DONNAin” è la perfetta la cornice che contorna la ...
Redazione IMN

Dal 1 settembre addio al Superticket

La deputata Pezzopane: "Finalmente l'iniziativa diventa operativa. Così si rafforza il concetto di ...
Redazione IMN