INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Trasacco solidale, ecco la ‘Corsa contro la Fame’ per raccogliere fondi contro la malnutrizione

 

Il 21 maggio si terrà la quarta edizione italiana e la prima a Trasacco della Corsa contro la Fame, un evento didattico, sportivo e solidale pensato da Azione contro la Fame per i ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Trasacco.

L’iniziativa nasce in Francia nel 1997, per poi espandersi a Spagna, Italia e Germania, sempre con l’idea di assegnare un ruolo chiave agli alunni delle scuole partecipanti, ai quali viene chiesto un coinvolgimento attivo nell’essere parte della soluzione al problema della fame nel mondo.

Quest’ anno, in Italia, 60mila ragazzi di 210 scuole correranno in contemporanea per raccogliere fondi da destinare alla cura e alla prevenzione della malnutrizione infantile.

L’Istituto Comprensivo di Trasacco ha accolto favorevolmente il progetto e ha organizzato il percorso di formazione rivolto ai ragazzi della scuola primaria e secondaria che hanno incontrato i responsabili della ONG che, con percorsi di formazione creati ad hoc per ogni classe sul problema della malnutrizione e sulle sue possibili soluzioni, hanno consegnato ad ogni alunno lo strumento chiave del progetto, il Passaporto Solidale, con cui sensibilizzare a loro volta familiari, amici e conoscenti e raccogliere delle mini-sponsorizzazioni.

Il 21 maggio, infatti, i ragazzi possono moltiplicare le promesse di donazione raccolte per il numero di giri di corsa che riusciranno a effettuare.

Nel corso degli incontri di sensibilizzazione agli alunni è stato proiettato un video in cui sono stati illustrati i progetti di Azione contro la Fame in Iraq, un Paese sconvolto da anni di conflitti che hanno reso la situazione nutrizionale molto grave.

“Nelle scorse edizioni abbiamo notato che i ragazzi rimangono molto colpiti dal nostro lavoro e ci fanno moltissime domande a riguardo. Iniziative come la Corsa sono importanti anche per questa ragione: far capire alle nuove generazioni che possono davvero fare la differenza, anche abitando dalla parte opposta del mondo,” dice Simone Garroni, Direttore Generale Azione contro la Fame Onlus.

Poiché il progetto è rivolto agli alunni delle classi terze, quarte e quinte della Scuola Primaria e tutti gli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado.

Tuttavia essendo il nostro Istituto Scuola Amica dell’UNICEF, ha ritenuto importante coinvolgere anche gli alunni dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia e delle classi prime e seconde della Scuola Primaria. Pertanto i suddetti bambini parteciperanno alla corsa ma sponsorizzando l’UNICEF.

Vi aspettiamo numerosi per applaudire i nostri bambini e ragazzi che saranno i protagonisti di questa ammirevole iniziativa in favore dei loro coetanei meno fortunati.

 

 

Fonte ACF Istituto Comprensivo Trasacco

Foto di http://it.geosnews.com

Altre notizie che potrebbero interessarti

Classe di lettori all’Istituto “Mazzini-Fermi”

La classe terza A sceglie 'Con una rosa in mano' per il concorso nazionale.
Gioia Chiostri

Sport e pubblico negli stadi, Marsilio: “Non sono d’accordo col Governo”

Il presidente della Regione: "In questo modo vengono discriminati gli sport minori, come Serie B e ...
Redazione IMN

San Vincenzo Valle Roveto: altri 10 positivi

18 i casi attivi nel territorio comunale
Redazione IMN