INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS PRIMA PAGINA SLIDE TV

Tre docenti spagnoli in visita all’Istituto Argoli

Accolti dai loro colleghi italiani e dagli studenti che, per l’occasione, hanno eseguito musiche spagnole

Continuano le attività didattiche in chiave internazionale presso l’Istituto Tecnico Economico Turistico di Tagliacozzo. Dal 23 al 25 novembre scorsi, tre docenti spagnoli provenienti dell’Istituto I.E.S. Francisco Giner de Los Rios di Motril (Granada) sono stati ospiti dell’Istituto Turistico Argoli. Proprio a Motril, nell’aprile 2022, alcuni studenti dell’Istituto hanno soggiornato nell’ambito di una iniziativa di mobilità studentesca del prestigioso progetto Erasmus Plus. I docenti spagnoli, Alfonso Rodríguez Láinez, Blas Martos Moya e Miguel Ángel Bazán López, hanno svolto un’attività di job shadowing presso l’Istituto: “si tratta di una metodologia formativa che prevede la possibilità di osservare le strategiedidattiche utilizzate presso una scuola al di fuori del proprio Paese di origine – spiega la Dirigente Scolastica Clementina Cervale – ed è finalizzata all’arricchimento dei docenti sotto il profilo professionale ma anche culturale e umano. Senza trascurare le ricadute di un’esperienza del genere sugli alunni,che si trovano a vivere in un contesto davvero internazionale”.

I docenti provenienti da Motril sono stati accolti dai loro omologhi italiani e dagli studenti che, per l’occasione, avevano studiato, e poi eseguito, musiche spagnole. Il programma delle giornate ha previsto la conoscenza della scuola e delle sue strutture come i laboratori linguistici e le aule multimediali, dei software utilizzati per la didattica e la gestione amministrativa delle classi, ma anche l’osservazione diretta delle attività proposte in classe. All’attività svolta a scuola se ne è affiancata una più propriamente culturale e turistica: i docenti spagnoli hanno visitato Tagliacozzo scoprendone monumenti noti e angoli nascosti.

Al termine del soggiorno c’è stato un momento di scambio e lavoro progettuale sul futuro: tra le due scuole verrà infatti portato avanti il progetto “La ruta del azúcar – La via dello zucchero” che vede una stretta relazione tra la città di Motril, antica sede produttiva dello zucchero di canna e la piana del Fucino per la sua passata produzione di zucchero bianco da barbabietola. 

I docenti spagnoli sono tornati a casa carichi di entusiasmo, affetto e idee per futuri progetti da condividere.

“Ancora una volta il nostro Istituto conferma la propria vocazione internazionale” – precisa la Dirigente Scolastica – “e in un mondo globalizzato come il nostro siamo uno dei pochi Istituti che prepara i ragazzi a un futuro davvero internazionale e multiculturale”.

 

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sanità: in Abruzzo un anno per recuperare arretrato

Post Covid: da survey Fadoi emerge che le difficoltà di tipo gestionale riguardano le carenze di ...
Redazione IMN

#Rigopiano, saltano gli interrogatori dei sei indagati

Redazione IMN

Pescara: Carabinieri recuperano altre armi nascoste in palazzine popolari

Redazione IMN