INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

Aggressione tra coinquiline, un’avezzanese imputata

Il fatto sarebbe accaduto a Roma nel 2018, la donna risponde del reato di lesioni aggravato dall'uso di arma impropria

Una donna avezzanese si è dovuta presentare al tribunale di Roma i giorni scorsi – il giudice è Maria Teresa Cialoni .

La donna risponde del reato di lesioni aggravato dall’uso dell’arma impropria. L’imputata è una Avezzanese di 30 anni, difesa dall’avvocato Mario Del Pretaro.

I fatti risalgono al 2018 e si sono verificati a Roma. Per motivi non chiari la donna avrebbe avuto un diverbio con una sua coinquilina. La vittima è stata colpita alla testa ripetutamente, nei pressi di un pub, con una bottiglia. In quel frangente la vittima era in compagnia del suo fidanzato. Nonostante le ferite, la vittima non si è recata immediatamente al pronto soccorso, ma ha fatto ritorno nell’abitazione. Lì, però, c’era ad attenderla l’imputata che l’avrebbe fatta cadere a terra con una spinta e l’avrebbe presa a calci, colpendola ripetutamente alla testa.

La vittima è stata costretta a recarsi all’ospedale per la perdita di sangue. Sono intervenuti anche i carabinieri, che hanno identificato tutti i presenti. Il pm è Gianfederica Dito

Altre notizie che potrebbero interessarti

Il MAXXI in Lis, L’Aquila punta sul turismo accessibile

Visita guidata nella Giornata Mondiale delle Persone Sorde
Redazione IMN

Fina alla manifestazione per l’ospedale di Tagliacozzo

Senatore dem: "Che Marsilio e la sua amministrazione non conoscano e rispettino l’Abruzzo e la ...
Alessia Centi Pizzutilli

Inizia un nuovo ciclo alla Scuola di Formazione Forense

Si tratta dell'unica scuola di formazione per avvocati presente in uno dei quattro Tribunali ...
Gioia Chiostri