INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS SLIDE TV

Corrado Oddi: “Il mio Natale con i meno fortunati”

Martedì 19 dicembre per i ragazzi del Sacro Cuore Casa famiglia di Avezzano, e Venerdì 22 dicembre per coloro che frequentano la "Casa dei Sogni" di Celano andrà in scena lo spettacolo multimediale "Fiabe e leggende di Natale"

COMUNICATO STAMPA

 

Si avvicina il Natale e l’attore Corrado Oddi vuole fare un dono alle persone meno fortunate. Martedì 19 dicembre per i ragazzi del Sacro Cuore Casa famiglia di Avezzano, e Venerdì 22 dicembre per coloro che frequentano la “Casa dei Sogni” di Celano andrà in scena lo spettacolo multimediale “Fiabe e leggende di Natale”, da lui ideato e interpretato.

Una narrazione con proiezioni, suoni e musica (video racconti) con voce recitante dal vivo di storie che hanno reso celebre la letteratura fantastica e fiabesca del Natale: “Canto di Natale” di Charles Dickens, “Il gigante egoista” di Oscar Wilde e “Rudolph, la renna dal naso rosso” di Robert Lewis May.

Le più belle fiabe natalizie di sempre narrate dalla voce di Corrado Oddi, che presenta così lo spettacolo: “In attesa che arrivi la notte più magica dell’anno mi riempie di gioia donare sogni ed emozioni… ad ogni bambino del mondo soprattutto se si tratta di ragazzi meno fortunati. Non dobbiamo mai smettere di sognare. Credo ci sia un bisogno straordinario di credere in qualcosa di magico: questo vale anche per i più grandi. In parole povere, è questo il mio Natale!”

Un viaggio incredibile per riscoprire la magia racchiusa nelle piccole cose, il valore del dono e dell’amore, l’importanza di aprire il proprio cuore e quella di apprezzare la diversità come un’unicità che rende “speciali”. Uno di quei viaggi che cambiano la vita. Immergersi tra le pagine di un libro classico significa, infatti, esplorare mondi nuovi, sviluppare empatia per i personaggi della storia, magari molto diversi da noi, osservare la realtà da un’altra prospettiva. Proust sosteneva che “Il viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi”.  Un momento di condivisione per ritrovare il senso più profondo del Natale, per recuperare il senso di stupore e meraviglia, per riconoscere le emozioni generate dall’attesa e per far ri-nascere il Bambino che é in ognuno di noi.

Se poi a fruire di questo “dono emozionale” sono bambini e ragazzi meno fortunati ecco che l’occasione si trasforma anche, e soprattutto, nella possibilità di scaldare il loro cuore, accarezzarne e far rivivere loro la gioia di un giorno speciale.

L’evento é stato organizzato per il terzo anno consecutivo dall’Associazione Stella per Amministratori di Sostegno (ASAS), che da 10 anni opera nel sociale occupandosi delle persone più deboli e meno fortunate dando sostegno e assistenza giuridica gratuitamente. Promotrice dell’iniziativa l’Avvocato Silvia Morelli, socio fondatore nel lontano 2013 e Presidente di detta associazione nonché Presidente del Consiglio Comunale di Celano, la quale ha dichiarato: “Per me é sempre un’emozione poter regalare un momento ai meno spensierati e alle loro famiglie. Credo che il Natale sia il momento giusto per concedersi agli altri”.

Altre notizie che potrebbero interessarti

“Io sono ucciso, ma mai distrutto. Io sono il lupo”

Il video è stato realizzato subito dopo la fase più acuta della pandemia, da un'idea di Ercole ...
Redazione IMN

Trovato senza vita, lutto a Magliano

Pasqualino Di Cristofano: "Era una persona rispettosa e cordiale, proprio ieri ci eravamo salutati"
Redazione IMN

Donne, comando carabinieri si tinge di arancione

Comando provinciale Carabinieri L'Aquila aderisce alla campagna "Orange the World"
Redazione IMN