INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

L’Aquila, Asl promuove raccolta di sangue aggiuntiva

Obiettivo: incentivare le scorte di agosto. Incremento di produzione rispetto allo scorso anno che però non risulta sufficiente a causa del maggior consumo

Una raccolta di sangue aggiuntiva, rispetto alla ordinaria attività ospedaliera, come prima misura per fronteggiare le crescenti necessità del mese di agosto.

È l’obiettivo della Asl che, in stretta collaborazione con la Croce Rossa-comitato regionale Abruzzo, nei prossimi giorni avvierà un’iniziativa per raccogliere ulteriori scorte di sangue che si aggiungeranno a quelle già assicurate dal servizio di Immunoematologia e Trasfusionale dell’ospedale San Salvatore, di cui è responsabile la dr.ssa Anna Rughetti.

Giovedì 11 agosto all’Aquila, nell’unità di raccolta Cri, in Viale della Croce Rossa n. 14, sarà possibile donare sangue, previa prenotazione, allo 0862 766365, dalle 14.30 alle 17.00.

L’iniziativa si ripeterà nei due giovedì successivi, 18 e 25 agosto prossimi, con l’intento di favorire le donazioni e cercare di ricostituire le riserve di sangue, drasticamente ridotte dall’emergenza Covid. Le operazioni di raccolta del sangue, nei tre giovedì programmati, saranno gestite dagli operatori della Croce Rossa che successivamente metteranno a disposizione il sangue a beneficio del servizio Immunoematologia e Trasfusionale dell’ospedale di L’Aquila che lo lavorerà per renderlo utilizzabile per le diverse esigenze dei malati (trasfusioni e terapie).

La Asl spera in una buona adesione dei donatori che consentirebbe di programmare altre date, successive al 25 agosto, di raccolta del sangue.

L’organizzazione di una raccolta settimanale aggiuntiva rientra nel piano varato recentemente dalla Asl per contrastare la carenza di sangue, che si registra in tutte le Regioni, e che si attesta attorno al 2%.

In provincia di L’Aquila, rispetto al 2021, si registra un incremento della raccolta che però risulta insufficiente a causa di un maggiore consumo di sangue nello scorso anno e delle esigenze legate all’emergenza-urgenza che impongono di assicurare scorte per un periodo che copra almeno i 10 giorni successivi.

Da un confronto tra l’anno corrente e il 2021, relativamente ai primi sette mesi (gennaio-luglio), le donazioni di sangue intero sono aumentate di 171 sacche mentre quelle di plasma da aferesi sono diminuite di 47.

Altre notizie che potrebbero interessarti

I Nas nelle strutture sanitarie d’Abruzzo

Smargiassi (M5S): "La Verì dia maggiori dettagli e chiarisca la vicenda".
Redazione IMN

Il sogno di Lucilla Lilli per Cappadocia

"Voglio valorizzare i centri storici e ristrutturare la casa di D'Annunzio".
Redazione IMN

Ucraina: missili su Kharkiv, oltre 100 civili uccisi a Mariupol

Questa mattina sirene d'allarme a Kiev e missili su Kharkiv
Redazione IMN