INFO MEDIA NEWS
Attualità NEWS

L’Aquila, da luglio Gruppo Hera gestirà Servizio elettrico a Tutele Graduali

L’arrivo di Hera è stato determinato dall’aggiudicazione della gara nazionale indetta dall’Acquirente Unico, in relazione alla fine del mercato elettrico di maggior tutela a partire dal prossimo primo luglio 2024

COMUNICATO STAMPA

 

La multiutility a prevalente capitale pubblico si è aggiudicata la gara dell’Acquirente Unico in 37 province italiane, fra cui L’Aquila, indetta in relazione alla fine del mercato elettrico di maggior tutela dal primo luglio 2024. Da domani attivo un numero verde per tutti gli utenti interessati dal passaggio

 

Nuovo gestore in virtù della gara dell’Acquirente Unico

A partire dal prossimo primo luglio, il Gruppo Hera, attraverso la controllata Hera Comm, sarà il nuovo gestore del Servizio elettrico a Tutele Graduali dei clienti domestici non vulnerabili per la provincia dell’Aquila, che coinvolge oltre 34 mila punti di fornitura, attualmente serviti a Maggior Tutela. L’arrivo di Hera è stato determinato dall’aggiudicazione della gara nazionale indetta dall’Acquirente Unico, in relazione alla fine del mercato elettrico di maggior tutela a partire dal prossimo primo luglio 2024.

L’aggiudicazione del Servizio a Tutele Graduali in altre 36 province

Oltre alla provincia dell’Aquila, Hera si è aggiudicata il Servizio elettrico a Tutele Graduali in altre 36 province italiane, per un totale di oltre 1 milione di nuovi clienti elettrici. In particolare, la multiutility andrà a rafforzare la propria presenza in diverse regioni italiane: Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Toscana, Abruzzo (tutte le province), Lazio, Umbria, Liguria, Piemonte e Campania. Consolidando, quindi, ulteriormente la propria posizione di terzo operatore nel settore, il Gruppo Hera si riconferma un player energetico di riferimento nel panorama nazional

Hera: grande multiutility a controllo pubblico attiva su energia, ambiente e ciclo idrico

L’attività del Gruppo Hera, tuttavia, abbraccia anche altri settori. Controllata da un patto di sindacato che coinvolge oltre un centinaio di comuni soci, Hera è una delle maggiori multiutility del Paese, attiva, oltre che nella filiera energia, anche nei servizi ambientali (primo operatore nazionale) e nel ciclo idrico integrato (secondo operatore nazionale).

I canali di contatto per garantire la prossimità con il cliente

I nuovi clienti potranno contare sulla presenza del Gruppo Hera già consolidata nell’aquilano: lo sportello del Capoluogo (in viale Crispi, 12) e quelli di Montereale, Pizzoli, Barisciano, Celano, Ovindoli, Capistrello, Luco dei Marsi, Raiano, Pratola P., Sulmona, Scanno e Castel di Sangro. Restano, inoltre, sempre a disposizione gli altri canali di contatto con i clienti, fra cui la piattaforma web, l’app MyHera e il call center dedicato. In questo senso, Hera intende quindi confermare anche nella provincia dell’Aquila uno dei propri elementi distintivi: la prossimità al cliente e la relazione con le comunità locali. I nuovi clienti del Servizio a Tutele Graduali avranno quindi a loro disposizione la consolidata competenza del Gruppo Hera nell’offrire soluzioni all’avanguardia nel settore energetico e numerosi canali di contatto, sia sulle forniture (gas ed energia elettrica) che sui servizi a valore aggiunto (risparmio energetico, mobilità sostenibile, soluzioni per le aziende).

Il numero verde dedicato per maggiori informazioni

Dal 7 febbraio, tutti i clienti attualmente serviti a Maggior Tutela potranno rivolgersi per qualsiasi informazione sul passaggio in corso al numero verde Hera 800.554.000, attivo da lunedì a venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18.

Cristian Fabbri, Presidente Esecutivo del Gruppo Hera, ha dichiarato: “Questo risultato rappresenta un ulteriore traguardo nel percorso di sviluppo dei nostri servizi commerciali e un tassello importante del nuovo Piano industriale appena presentato. La consolidata esperienza maturata in oltre vent’anni nel settore energy ci consentirà di offrire anche ai nuovi clienti la professionalità delle nostre strutture commerciali, fortemente radicate anche nella maggior parte delle province assegnate dalla gara. Da sempre siamo impegnati a fornire servizi di qualità e soluzioni innovative e sostenibili per soddisfare le esigenze dei nostri clienti, sia residenziali che business, anche per accompagnarli nel percorso di decarbonizzazione ed efficientamento dei loro consumi”.

“Già oggi ai nostri clienti garantiamo la fornitura di energia elettrica rinnovabile certificata e la compensazione delle emissioni di gas serra derivanti dal consumo di gas naturale” – aggiunge Isabella Malagoli, Amministratore Delegato di Hera Comm. “E continueremo a sviluppare nuove offerte commerciali a valore aggiunto e servizi per il risparmio energetico, soluzioni digitali e tecnologie innovative, con l’obiettivo di personalizzare sempre più l’esperienza dei nostri clienti, contribuire alla crescita sostenibile del settore e alla transizione energetica del Paese. Nello specifico stiamo predisponendo un’offerta specifica destinata ai clienti attualmente serviti a Maggior Tutela”.

Le altre gare aggiudicate

L’aggiudicazione dei 7 lotti per il Servizio a Tutele Graduali per clienti domestici non vulnerabili nel mercato elettrico si aggiunge alle ultime gare vinte dal Gruppo Hera, sempre attraverso la controllata Hera Comm, nel settore gas (servizio di fornitura di ultima istanza, servizio di default distribuzione e gara Consip GAS15bis per la fornitura alle Pubbliche Amministrazioni) ed energia elettrica (gara Consip EE21 per la fornitura alle PA, Servizio a Tutele Graduali per le Piccole Imprese per il periodo dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2024, servizio di salvaguardia per il biennio 2023-2024, Servizio a Tutele Graduali per le microimprese per il periodo dal 1° aprile 2023 al 31 marzo 2027). Il Gruppo Hera è l’unico operatore che ad oggi gestisce tutti i servizi relativi ai mercati di ultima istanza gas ed energia elettrica destinati ai clienti finali.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Elezioni Ance L’Aquila, Serpetti: “Silenzio assordante”

"Impasse e futuro nebuloso non mi appartengono, chiedo chiarezza"
Redazione IMN

Una comunità a misura d’orso: l’esempio è il Canada

Il Parco nazionale attiva il progetto LIFE Bear Smart Corridors, che ha mosso i primi passi a ...
Gioia Chiostri

Truffe agli anziani, colpisce di nuovo il ‘raggiro’ del pacco a Trasacco: i Carabinieri mettono in guardia la popolazione

Gioia Chiostri