INFO MEDIA NEWS
Cronaca NEWS SLIDE TV

L’Aquila omaggia l’ex questore di Fiume Palatucci

Medaglia d’oro al Merito Civile e riconosciuto “Giusto tra le Nazioni” per aver salvato dal genocidio migliaia di ebrei

Comunicato stampa

 

Questa mattina, nel piazzale prospicente la Questura, si è tenuta la cerimonia di commemorazione dell’ex Questore di Fiume, Giovanni Palatucci, morto il 10 febbraio 1945 nel campo di concentramento nazista di Dachau, Medaglia d’oro al Merito Civile e riconosciuto “Giusto tra le Nazioni” per aver salvato dal genocidio migliaia di ebrei.

 

Nel corso dell’evento, il Questore, Dott. Enrico De Simone, accompagnato dal Prefetto di L’Aquila, Dott. Giancarlo Di Vincenzo e dal Vice Sindaco del Comune di L’Aquila, Dott. Raffaele Daniele, ha deposto una corona, presso il cippo commemorativo sito nell’aiuola antistante la Questura, ricordando le gesta del valoroso Funzionario di Polizia che, nonostante la giovane età, non ha esitato a sacrificare la propria vita in nome degli alti valori di solidarietà, giustizia e libertà.

 

Infatti, Palatucci, divenuto Questore reggente di Fiume, con la responsabilità dell’Ufficio Stranieri, si rese pienamente conto dell’immane sciagura della deportazione di migliaia di ebrei che venivano radunati dai nazisti per essere deportati nei campi di concentramento. Grazie a questo ruolo svolse con grande rischio personale un’intelligente attività a favore di ebrei, italiani e stranieri, riuscendo a salvarne almeno 5.000, pagando poi con la sua stessa vita.

 

 Alla cerimonia, conclusasi con la benedizione da parte di Don Mariano, hanno presenziato Autorità Civile e Militari.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Villa San Sebastiano-Barrea, caos sugli spalti e recriminazioni sul campo

Alice Pagliaroli

Cartolina filatelica dedicata alla Festa della Repubblica

Fino al 7 giugno, inoltre, sarà anche possibile chiedere l’annullo speciale dedicato
Redazione IMN

Scav: corse speciali per Ognissanti

E per il futuro, il piano: garantire corse serali e notturne dedicate ai ragazzi e ai lavoratori ...
Redazione IMN