INFO MEDIA NEWS
NEWS Politica SLIDE TV

Lega Abruzzo, “Serve chi a Roma batta i pugni sul tavolo”

"Noi unico partito con candidati abruzzesi in posizione eleggibile". Comizio nella frazione aquilana di Bagno. Presente all'evento, il deputato abruzzese di Forza Italia, Martino.

“Serve chi a Roma batte i pugni sul tavolo, altrimenti i progetti di sviluppo per il nostro territorio non li porta avanti nessuno. Anche se misure buone, i parlamentari di altre regioni fisiologicamente seguono le loro iniziative. La Lega ha avuto carta bianca da Matteo Salvini nelle scelte dei candidati ed ha fatto scendere in campo esponenti capaci e credibili: in questo quadro, uno per provincia è in posizione eleggibile. Siamo l’unico partito che ha agito nel pieno rispetto dell’autonomia territoriale, senza presentare ‘catapultati’ da fuori”.

Così il segretario regionale della Lega, Luigi D’Eramo, deputato uscente e ricandidato come capolista al proporzionale della Camera dei deputati, in un partecipato comizio ieri sera a Bagno, frazione del comune dell’Aquila. Tra i presenti, oltre ad amministratori e dirigenti del Carroccio, il deputato Antonio Martino, nel 2018 eletto nella provincia dell’Aquila nelle file di Forza Italia.

D’Eramo, parlando davanti alla sua gente, ha sottolineato con chiarezza che “solo votando Lega e D’Eramo, si elegge un parlamentare della provincia dell’Aquila che possa in prima persona difendere le ragioni della nostra terra”.

“Sento intorno a noi – ha spiegato ancora D’Eramo – tanto entusiasmo e voglia di libertà e di futuro, siamo molto fiduciosi perché la Lega, prima che un partito, prima che rappresentanti delle istituzioni, siamo una comunità coesa e solidale in cui tutti, dal primo all’ultimo simpatizzante, siamo candidati”, ha concluso.

Altre notizie che potrebbero interessarti

Sociale: pubblicato avviso “Abruzzo Giovani”

Tutela delle categorie fragili e miglioramento delle condizioni di accesso al mercato del lavoro. ...
Redazione IMN

Sul Gran Sasso intervenuto il Soccorso Alpino

Intervenuti per il giovane sci-alpinista deceduto
Redazione IMN

Domani Matteo Renzi in Abruzzo

D'Alessandro: "Con Matteo Renzi ragioneremo del futuro della nostra Regione nel mondo che cambia"